Subscribe to the newsletter

To receive all our

News & promotions


Fragranze

  • Profumo al cocco?! Porta con te i ricordi dell’estate!

    Profumo al cocco: il dolce ricordo dell’estate.

    L’autunno è arrivato già da qualche settimana. Non so voi, ma la nostra testa rimpiange ancora l’ombrellone. Il lavoro, gli impegni, i primi freddi non aiutano certo l’umore, ma è inutile piangersi addosso! Coloriamo le nostre giornate con un tocco d’estate, indossando un delizioso profumo al cocco, per poter riassaporare le lunghe giornate di mare.

    Fate con noi un piccolo esercizio di immaginazione: chiudete gli occhi e lasciate andare la mente. Siete di nuovo in spiaggia, è quasi sera ed è giunta l’ora di tornare verso casa. Tutto è calmo, silenzioso, siete rimasti solo voi. Improvvisamente sentite i profumi del mare, della costa e poi il delicato aroma della vostra pelle abbronzata, un mix di freschezza e dolce profumo al cocco, lasciato dalla crema solare. Riuscite a vedervi? Se avete bisogno di un aiutino, vi consigliamo di indossare una fragranza fresca e dolce, adatta a tutte le età, ovvero Vanille Coco di Comptoir Sud Pacifique: le note di vaniglia, latte di cacao ed eliotropo si sposano delicatamente sulla pelle, rendendo questo profumo perfetto da indossare tutto l’anno!

    Continuiamo questo piccolo viaggio: è arrivata la sera, inizia il divertimento. Vi state preparando per uscire e godervi un cocktail sul lungomare in dolce compagnia: quale profumo al cocco potete indossare? Ci vuole qualcosa di intrigante: Lullaby di Francesca dell’Oro racchiude l’essenza di una notte estiva di divertimento, priva di pensieri. Le sue note esotiche e fiorite fanno sognare e riportano a quelle calde serate estive di pura libertà, senza perdere un tocco di raffinatezza. Le note di tiaré si uniscono alla dolcezza di vaniglie esotiche e della polpa di cocco tropicale e, poi, ancora, al pimento e all’ibisco. Insomma, un profumo elaborato, stuzzicante, ideale per movimentare anche una cupa serata autunnale.

    Profumo al cocco

    Rimettiamoci in movimento: è tempo di salpare! New Study di Miller et Bertaux è una crociera nel Mediterraneo, che parte dalle note agrumate del Sud Italia (limone, mandarino), prosegue verso quelle più aromatiche e verdi dell’entroterra greco (erbe tagliate, fico), fresche e frizzanti, per arrivare su una straordinaria isola, dove tutto è possibile. L’isola di Miller et Bertaux è piena di noci di cocco, con la loro polpa fresca, che rilascia un dolce profumo, rimanendo elegante e non stucchevole.

    Il prossimo profumo al cocco è un’esplosione di energia: Malibu di Simone Andreoli è una fuga sulle grandi spiagge della California, per potersi aggrappare agli ultimi istanti di estate. Immaginate una grande festa in spiaggia al tramonto: la vista è stupenda e la compagnia ancora di più. Le note energizzanti del lime, unite a quelle più dolci e delicate dell’acqua di cocco, raggiungono il vostro naso, lasciando una sensazione di relax, risate e puro divertimento. Non so voi, ma noi vogliamo indossare ancora per un po’ questi meravigliosi ricordi!

    L’ultima fragranza di cui parliamo oggi è pensata per tutti colori che amano la frutta: Ouanalao EDT di St. Barth è l’essenza della dolcezza fruttata. Le note di mela, cocco e zucchero ricordano un delizioso analcolico alla frutta da sorseggiare sdraiati su un comodo lettino prendisole. Il paradiso dei sensi.

    Ci siamo: potete riaprire gli occhi. Come vi sentite? Il ricordo dell’estate ha fatto la sua magia? Ora che sapete come prolungare ancora un po’ il sapore dei mesi estivi giocando con il profumo al cocco, anche l’autunno sembrerà più rilassante! Se qualcuno sta pensando che è stufo di sentir parlare d’estate e che è tempo di dedicarsi all’autunno, non si scoraggi: abbiamo pensato anche a lui. L’articolo sulle fragranze autunnali vi aspetta già nel nostro magazine, pieno di storie ed emozioni!

  • Profumi autunnali: i racconti di 50 ml!

    I profumi autunnali si raccontano!

    Le foglie del bosco sono scivolose, eppure il ragazzo corre lo stesso, libero e leggero. I profumi autunnali della natura gli riempiono i polmoni di felicità e lui vola attraverso gli alberi, senza un pensiero, solo una risata sulle labbra. Il ragazzo è quasi un uomo e si porta dietro le foglie di tabacco da pipa del padre, con il loro aroma forte e ricco, pieno di soprese. Il vento gli punge le guance, portando con sé il profumo dei pini e della salvia selvatica, cresciuta per sbaglio vicino alle mura di casa. Miller Harris Feuilles De Tabac EDP è una corsa attraverso i profumi del bosco.

    Una pioggia di farina svolazza per tutta la cucina e Lucia, come una piccola ninfa, osserva incantata lo spettacolo: sembra una danza magica, la nuvola bianca che aleggia nella stanza viene abbracciata dai raggi di luce del sole, che passano attraverso le tende. Lucia chiude gli occhi ed inizia a sognare, ispirata dal profumo avvolgente della farina macinata: improvvisamente è lontana, su una splendida isola dell’Oceano Indiano, dove i legni colorati degli alberi fanno da contorno ad un tronco bianco e profumato, che le ricorda casa. Lucia dorme beata sul pavimento della cucina in mezzo alla nuvola di farina che l’ha fatta sognare. L’Artisan Bois Farine EDT è un caldo abbraccio di farina e legni.

    Due giovani innamorati si stringono sotto l’ombrello: la pioggia spaventa meno, quando viene affrontata insieme. Ed è sotto l’acqua torrenziale che lui viene investito, stravolto, avvolto dal profumo di lei. Sottile, seducente, intimo, così famigliare da togliergli quasi il respiro. Gli altri profumi autunnali spariscono, rimane solo il suo, che ispira tenerezza e complicità. Improvvisamente la pioggia sembra attenuarsi, ma l’ombrello rimane una culla affettuosa, dove coltivare un affetto dolcissimo. Laboratorio Olfattivo Tantrico EDP è un istante di riconnessione con i momenti di serenità.

    Profumi autunnali

    La nave è salpata alla volta di Saigon, Vietnam, e il viaggio si prospetta un’incredibile avventura. Il rumore del mare si fonde con quello dei motori. Una densa colonna di fumo si lancia in aria e sembra voler annunciare beffardamente la partenza a tutti quelli che sono rimasti a terra. Un viaggiatore silenzioso si addentra nel mistero delle stive, dello scafo, del labirinto di corridoi incerati e dei saloni rivestiti in legno. Cerca la sua compagna delle notti precedenti, ancora annebbiato dalla passione e dal profumo delle sigarette al miele, consumate a tarda notte. Diptyque Volutes EDP è un viaggio passionale e sconvolgente.

    L’innocenza del non sapere, ma di voler ostinatamente capire, porta a grandi rivelazioni. Bisogna sapersi spingere oltre le proprie certezze e cercare, cercare, cercare. Quando arriva la sorpresa del cambiamento, ci riscopriamo meno pronti di quel che pensassimo, eppure esaltati dall’idea che i nostri piani possano essere sempre scompigliati e che la vita non sia mai noiosa. ZARKO PERFUME MOLèCULE NO. 8 EDP è un’esaltante scoperta, come un impensabile potpourri di legni e spezie.

    Il momento del tè era sempre stato irrinunciabile per tutta la famiglia, un’ora di condivisione e delizia da passare insieme. Tutti attendevano con ansia quel momento della giornata, perché sapevano che, intorno alle cinque, Simone sarebbe arrivato portando i dolci di zucchero e mandorle della loro pasticceria siciliana preferita. Seduti nel patio di legno, consunto dal passare degli anni, circondati dai profumi autunnali, i ragazzi gustavano le paste sotto lo sguardo amorevole dei genitori. Simone Andreoli Mandorla di Noto EDP è una dolce e avvolgente carezza di mandorle.

    I profumi autunnali raccontano storie e ricordi: lasciati guidare attraverso questo viaggio olfattivo.

  • Profumi estivi: le migliori fragranze scelte da 50ml!

    I profumi estivi che vi accompagneranno in vacanza (o al lavoro).

    Il profumo ha la capacità di stuzzicare i ricordi, non trovate? C’è quella fragranza che ci ricorda il mare, un luogo a noi caro, una persona amata. Per questo è importante scegliere con attenzione i profumi estivi da indossare: l’estate è una stagione di rinascita e cambiamento e merita una fragranza ad hoc.

    Simone Andreoli Fico Nero di Sardegna ci catapulta sulle splendide spiagge sarde, intatte, pure, selvagge, dove si possono vedere tramonti indimenticabili.

    Questa eau de parfum moderna e fruttata risulta cremosa e zuccherina, esattamente come il fico di Chia, da cui è stata ispirata: un frutto scuro, ricco, che appare sul finir della stagione. Le sue note zuccherine guidano l’olfatto e la mente, facendo riaffiorare i ricordi dei profumi estivi mediterranei.

    Fico Nero è la fragranza perfetta non solo per chi andrà al mare, ma anche per chi, non potendo scappare dalla città, vorrà indossare “l’aria di vacanza” anche in ufficio.

    simone andreoli fico nero di sardegna profumi estivi
    orto parisi megamare profumi estivi

    Per avere un assaggio di un’estate diversa vi consigliamo Orto Parisi Megamare, un profumo aromatico marino, adatto sia per lei che per lui: il mare in boccetta, ma non un mare qualunque. Le sue note saline ricordano la quiete dopo una violenta tempesta: quella serena brezza che segue il caos.

    Ma si sa che dopo la tempesta esce sempre il sole e la natura si riaccende, brilla di mille colori. Ed è esattamente questo l’immaginario che Fragonard Bleu Riviera ricrea: questa eau de toilette leggera, spensierata e fiorita, è come una passeggiata lungo le spiagge della Costa Azzurra in una giornata di sole. Osmanto, rosa, gelsomino e mughetto sono mescolati in un giardino in grande stile.

    Passiamo ad un’eau de parfum più speziata e decisamente indimenticabile: vi presentiamo L'Artisan Parfumeur Bana Banana EDP.

    Il cuore di questa fragranza è caratterizzato da punte di pepe e ambra, ma la banana resta protagonista, pur non essendo invadente.

    Il gelsomino esalta le qualità del frutto insieme alla noce moscata, mentre iris e fava tonka accentuano la scia irresistibile del profumo.

    Si tratta di una fragranza fresca e giocosa, proprio come una spiaggia tropicale in pieno agosto.

    l'artisan parfumeur bana banana profumi estivi
    mrs white unstung hero profumi estivi

    I profumi estivi sono tanti, ma adesso è il momento di un prodotto molto particolare.

    Vi stiamo per rivelare la soluzione agli attacchi delle zanzare, senza dover rinunciare ad indossare sulla pelle una fragranza gradevole.

    Mrs White's Unstung Hero è un’acqua di colonia naturale che, grazie alle note di geranio e ad un accordo agrumato, protegge adulti e bambini dall’attacco degli insetti, senza dover rinunciare al piacere del profumo.

    Potrete dire addio ai tradizionali antizanzare e alle loro terribili fragranze alcoliche!

    Chiudiamo in bellezza con uno dei profumi estivi più inconfondibili: Miller Harris ha creato Wander through the Parks, un’eau de parfum spettacolare e unica nel suo genere. Questa volta niente spiagge. Le sue note speziate e intense, lasciano spuntare una nota aromatica di ortica: dominano i toni verdi, terrosi, come quelli della natura che si fa spazio con forza tra il cemento della città e lotta contro la calura. Questa fragranza racchiude il sollievo di un parco fresco, in mezzo al disordine cittadino: con le sue sfumature molto “british” accompagna l’olfatto in una gradevole passeggiata per Hyde Park a Londra. La pace della natura verdeggiante è movimentata solo dalle frizzanti note di rabarbaro selvatico.

    Il risultato è un profumo speciale, che amerete indossare per tutta la stagione estiva, ma non solo.

    miller harris wander profumi estivi

    Ora tocca a voi scegliere i profumi estivi perfetti per le vostre vacanze: scegliete con attenzione, perché tra qualche mese potreste ritrovarvi ad indossare lo stesso profumo e i ricordi della bella stagione riaffioreranno con esso!

    Le possibilità sono infinite: scoprite anche le fragranze estive con limone, mandarino e zagara!

  • Profumi alla violetta: un classico della profumeria

    Come scegliere il giusto profumo alla violetta?

    Prendete un fiore tanto intenso, quanto fugace. Un fiore dai toni decisi, dai petali delicati, che dà colore ai primi giorni di primavera ma che scompare presto, ai primi caldi: parliamo naturalmente della violetta, immancabile e secolare ingrediente della profumeria più raffinata. Eppure intrappolare un’essenza così decisa e talcata in una boccetta, non è operazione semplice: sfuggenti come una donna, questi fiori richiedono una lavorazione difficile e complessa, un attento lavoro di estrazione chimica, non naturale. Ed è per questa loro anima così affascinante che i profumi alla violetta sono da considerare essenza ed espressione della femminilità.

    I più esperti, però, sapranno che la storia ci racconta anche di un’altra violetta, o meglio di un’altra parte di essa. Parliamo delle foglie del fiore, allo stesso modo sfruttatissime nel mondo delle fragranze, soprattutto come elemento cardine per la creazione dei più noti e amati profumi alla violetta maschili: ve lo confermeranno gli amanti dei fougère.

    E allora, per chi vuole lasciarsi incantare da un fiore che ha affascinato e conquistato grandi personalità del passato o per chi è semplicemente alla ricerca di nuove sfumature o inedite combinazioni, ma anche per chi lo conosce già, vi suggeriamo quattro profumi alla violetta che non vi lasceranno delusi, quattro personalissime e diversissime declinazioni tutte da provare. Lasciate che vi raccontino la loro storia.

    profumi alla violetta

    Con il suo Violette, Fragonard ci propone il più chiaro dei profumi alla violetta. Una fragranza femminile, dolce, dall’anima leggera e frizzante, perfetta per le giornate di primavera e anche per chi vuole godersela un po’. La violetta è accompagnata da frutti succosi che mettono allegria. In un gioco sinestetico verrebbe da dire che è una fragranza divertente. Ideale senz’altro per le più giovani.

    Se dobbiamo immaginare una gradazione di colori, oltre che di profumi, la fragranza unisex di Molinard - anche in questo caso Violette – sarebbe solo una punta più scura rispetto alla sua omonima. E come prima, si parla anche qui di un profumo leggero, solo forse con un tono lievemente meno scanzonato. Ad accompagnare la violetta, che persiste dalle note di testa sino al fondo (dove troviamo la freschezza delle foglie del fiore), prevalgono infatti le note più classiche dei profumi alla violetta: quelle talcate.

    Chi ama l’inaspettato troverà ciò che cerca nella proposta de L’artisan Parfumeur: Violaceum 2, la fragranza di Daphne Bugey che meglio incarna e coglie il momento stesso in cui il fiore si apre al mondo. Difficile da afferrare, questo talcato floreale ci sorprende, con un contrasto quasi gastronomico, che ci avvolge tra le calde note dello zafferano e le note più curiose della carota. Se non è facile spiegare la sensazione di “un caldo fruttato”, Violaceum ve la farà chiaramente sentire.

    Arriviamo quindi alla più scura delle nostre fragranze: un viaggio esotico, nell’India, tra spezie e legni pregiati, dove persino i profumi alla violetta possono smettere di essere i soliti profumi alla violetta. Uscito nel 2012 e premiato come il migliore dell’anno dalla Fragrance Foundation, Black Saffron di Byredo ci restituisce una violetta nera resa più calda dallo zafferano, e pungente, profonda per la presenza di accordi cuoiati. Ideale per chi vuole una versione moderna di una fragranza fougère, senza che necessariamente questo comporti una fragranza fougère: un profumo che si mette in discussione, perfetto per un uomo dotato di personalità e stile, un amante del teatro e del design.

    Se i profumi alla violetta vi hanno ammaliato ma siete ancora indecisi tra stimoli più convenzionali o sorprendenti riletture, tra il viola chiaro e il viola profondo, affidatevi ai vostri ricordi, a ciò che vi evoca l’olfatto. Oppure veniteci a trovare!

     

  • Profumi da viaggio, ottimi motivi per fare le valigie

    Profumi da viaggio: piccoli formati, fragranze sorprendenti!

    Come vi avevo promesso qualche giorno fa parlando dei kit da viaggio per lui, oggi torno a darvi qualche consiglio su come rendere ancora più speciale questo mese di Aprile, che tra ponti e festività ci ha fatto un bellissimo regalo. E visto che, come amo dire, quest’anno è Aprile il vero mese dei viaggi, c’è forse un compagno di viaggio migliore del nostro profumo preferito? Per questo sono sicura che parlarvi dei profumi da viaggio potrà esservi di grande aiuto! Lo sappiamo bene che, per chi viaggia solo per pochi giorni o fa brevi voli in aereo, portare con sé tutta la boccetta di profumo può essere davvero scomodo. Per fortuna però i profumi da viaggio di cui vi voglio parlare sono tutti in comodi formati tascabili, ideali da portare con sé in ogni occasione!

    I primi profumi da viaggio di cui vi voglio parlare portano la firma di una vera e sorprendente novità per 50 ml: parlo di Ortigia, che è riuscita a stupire tutti i clienti nonostante si trovi in vetrina da poco tempo. Se non avete ancora sentito parlare di Ortigia ho due consigli da darvi, davvero azzeccati per l’occasione dei viaggi.

    Il primo riguarda le eau de parfum nei formati da 30 ml: se amate le note calde e intense, sono sicura che rimarrete estasiati da Ortigia Ambra Nera EDP 30 ml, se invece siete alla ricerca dei più sinceri profumi del sud Italia, Ortigia Lime di Sicilia EDP 30 ml e Ortigia Fico d'India EDP 30 ml sono quello che fa per voi!

    Il secondo consiglio invece è di lasciarvi ispirare dai Perfume Oil Roll On 10 ml, piccoli scrigni di oli profumati adatti davvero a tutti, perfetti da tenere in borsa e dal packaging davvero particolare!

    profumi da viaggio
    profumi da viaggio

    Tra i profumi da viaggio da portare con sé durante questi giorni di Aprile non poteva mancare di certo una maison come Diptyque, sempre molto attenta nel proporre idee interessanti per ogni occasione.

    La più particolare in tema viaggi è senz’altro Diptyque Eau Rose EDT & Hand Cream Valentine Set, il perfetto connubio tra le note delicate di una delle mie rose preferite in assoluto e la piacevolezza di una morbida crema per le mani profumata con la fragranza cui si accompagna.

    Per gli amanti della rosa, una chicca da non farsi scappare e da portare sempre con sé, anche in viaggio!

    Se invece avete a disposizione solo pochi giorni per viaggiare e avete scelto di godervi un primo assaggio dell’aria di mare, lungo le nostre bellissime coste italiane, il mio consiglio è di affidarvi proprio dalla profumeria italiana per rendere indimenticabili le ore che trascorrerete lontani da casa. Infatti, anche Laboratorio Olfattivo ha pensato a voi viaggiatori e da sempre propone in formato da 30 ml tutti i suoi profumi. Ma tra tutti i profumi da viaggio che potete scegliere per un weekend al mare, Salina EDP 30 ml è sicuramente il corredo ideale alla bellezza del mare. Una fragranza acquatica, calda e avvolgente, che vi regala in ogni istante il più sincero profumo di mare che abbiate mai provato!

    I più indecisi di voi non sapranno scegliere solo un profumo da portare con sé nei viaggi. Non vi preoccupate, succede ogni volta anche a me. E nel corso del tempo ho imparato che questa mia indecisione poteva essere una fortuna!

    Da quando ho scoperto le selezioni travel di Byredo, scegliere cosa portare dietro anche nelle mie più brevi vacanze non è mai stato così facile!

    Se siete viaggiatori incalliti, dei veri nomadi, come mi piace dire, scegliete La Sélection Nomade e i profumi più iconografici della maison. Se preferite le note fiorite La Sélection Florale sarà la vostra salvezza in ogni occasione. Con La Sélection Boisée ogni voglia di profumazioni dei toni legnosi sarà sempre soddisfatta. Ma solo i veri intenditori faranno la miglior scelta in fatto di profumi da viaggio: solo i più grandi appassionati sceglieranno La Sélection Valentine, tutto il meglio di Byredo senza rinunce!

    profumi da viaggio
    profumi da viaggio

    Per concludere questo breve viaggio tra i profumi da viaggio, non potevano naturalmente mancare Fragonard e le sue preziose fiale da 30 ml: eleganti e leggerissime boccette in alluminio che racchiudono le fragranze più classiche della maison francese, da Etoile a Belle de Nuit, tutti profumi che una signora di classe può custodire nella propria borsetta.

    Per i più esigenti invece, il kit da viaggio perfetto potrebbe essere una delle due preziose trousse firmate Fragonard.

    Che scegliate le note floreali e aromatiche di Fragonard Lavande o quelle agrumate e legnose di Fragonard Verveine, in entrambe le trousse troverete oltre alle toilette nel comodo formato da 12 ml anche un sapone, un gel doccia e un piccolo asciugamani, impreziositi con la rispettiva fragranza.

    Questi erano i miei consigli su quali profumi portare con sé durante i vostri prossimi viaggi. Nei prossimi giorni invece vi racconterò qualcosa anche su come curare al meglio la nostra bellezza durante le nostre giornate di meritata vacanza. Vi aspetto allora su queste pagine con nuovi e piacevolissimi consigli che son sicura on vedete l’ora di scoprire!

  • Profumi primaverili: la natura si risveglia!

    Profumi primaverili per celebrare il ritorno della bella stagione!

    Ancora qualche giorno e sarà ufficialmente primavera. Non vedo l’ora ammirare di nuovo gli alberi in fiore, la città che si rianima di colori straordinari e poter indovinare il profumo dei fiori che incontrerò ogni giorno e mi accarezzeranno al passaggio! Nell’attesa, ho pensato di regalarvi un pizzico di primavera anticipata e parlarvi dei profumi primaverili di cui sicuramente non farò a meno quest’anno!

    E vorrei iniziare con una coppia molto intrigante, che rappresenta alla perfezione il passaggio tra fine inverno e prima primavera. Proprio i giorni che stiamo vivendo ora! Due profumi primaverili che rappresentano bene le due anime della nuova stagione: quella più uggiosa che porta con sé ultime piogge e quella rinnovatrice che regala i primi pollini, i primi fiori, i primi odori di primavera. E sto parlando di Miller Harris, che ha creato due fragranze create a partire da un aspetto comune: uno stesso passaggio del libro Tender is the night di Francis Scott Fitzgerald. Il naso Mathieu Nardin ha invece dato vita a Scherzo, una fragranza allegra e solare, facile da indossare anche ogni giorno. Un profumo fiorito, delicato e sempre piacevole da indossare o da riconoscere nella persona che vi sta vicino; uno scherzo, appunto, come la forma lirica e musicale, giocosa e armonioso a cui si ispira.

    Da quelle stesse righe il genio di Bertrand Duchaufour ha saputo creare Miller Harris Tender, una fragranza totalmente opposta a Scherzo, dai molto più toni cupi, come le notti invernali che calano sempre troppo presto. E che sembrano non voler mai finire! Una fragranza molto aromatica, che ricorda le note del tulipano nero, arricchite da note di incenso e di inchiostro: un profumo davvero dark, ma anche davvero espressivo, pensato soprattutto per un pubblico più giovanile. (Mini gallery: foto due nasi / foto prodotti fatte da Stefano)

    Tra i profumi primaverili non può poi mancare un grande classico di questa bellissima stagione, il suo tradizionale protagonista: il fiore d’arancio. Ma il bello del profumo di cui vi voglio parlare è il suo carattere alternativo. Infatti Juliette has a Gun Gentlewoman EDP non è il classico fiore d’arancio, ma una reinterpretazione in chiave più moderna di questa piacevolissima esperienza olfattiva. È un profumo sì fiorito, ma anche sensuale, quasi caldo, grazie alla nota muschiata che ne caratterizza il fondo, ma soprattutto all’abbraccio dell’Ambroxan che lo rende un profumo davvero molto interessante!

    profumi-primaverili

    Ma la primavera, soprattutto nelle sue fasi più attardate, è anche la stagione dei frutti più dolci. E tra i profumi primaverili che sanno raccontare di quelle settimane, credo che nessuno lo faccia meglio di Laboratorio Olfattivo Nirmal EDP. Vi consiglio di provarlo perché saprà stupirvi: la delicata nota dell’iris sarà come una morbida coccola primaverile sulla vostra pelle, arricchito dalla dolcezza delle note fruttate in testa. Ma una coccola quasi all’antica, resa morbida dagli accordi legnosi, nobilmente poudrè dall’uso forte della cipria. E così, come le nobil donne d’un tempo erano solite profumarsi con le ciprie, oggi anche le giovani possono ritrovare il buonumore semplicemente grazie a Nirmal.

    Per gli amanti delle spezie e delle erbe, i profumi primaverili possono rimandare a un elemento molto particolare: il gin. Per chi non lo sapesse, il gin è uno dei più tradizionali liquori inglesi, che trae il suo caratteristico gusto da una miscela di erbe aromatiche, piante e spezie, tra cui soprattutto il ginepro. Le qualità di gin sono davvero tantissime, così come i profumi creati attorno alla sue note. Ma quello che mi sento di consigliarvi è solo uno, e non poteva che essere Penhaligon's Juniper Sling EDT. È uno dei profumi inglesi più apprezzati in assoluto perché può essere indossato sia da lui che da lei, ma soprattutto perché è una fragranza che sa unire in sé l’anima speziata e quella legnosa, con una punta di freschezza che lo rende davvero unico!

    Come sono uniche anche le fragranze firmate Orto Parisi, sempre di carattere, persistenti e capaci di durare nel corso della giornata. Se amate perdervi in un fitto bosco che si sta risvegliando dai torpori invernali, Orto Parisi Viride è ciò che fa per voi. Infatti questo profumo smeraldino è una fragranza che sa ricreare alla perfezione l’atmosfera boschiva di una giornata soleggiata: molto legnosa, molto intesa, moto verde. Un profumo certo non per tutti, ma dopotutto il latino viride non rima forse con virilità?

    Se anche voi siete impazienti per il ritorno della primavera provate a riscoprire il suoi profumi nei luoghi in cui meno l’aspettate. E se non dovesse bastarvi, fate un salto da 50-ml per provare di persona la magia che solo i profumi primaverili sanno regalarvi!

  • Profumi invernali per un perfetto inizio di 2019!

    Profumi invernali: le fragranze più suggestive per l’inizio dell’anno.

    Ah l’inverno! Forse la mia stagione preferita. Certo il sole e il mare sono sempre nei miei pensieri, ma anche le fredde giornate di fine dicembre con il cielo azzurro blu e le montagne innevate hanno il loro fascino. Sarà la neve, sarà l’atmosfera natalizia, sarà il piacere di godersi qualche ora di riposo davanti al caminetto acceso… E con l’arrivo della nuova stagione, come sempre, arriva anche qualche piccola novità. Per esempio, un nuovo profumo da regalare o regalarsi per godersi al meglio questa stagione. Ecco allora i miei consigli per scoprire quali sono i migliori profumi invernali per l’inizio del nuovo anno!

    Inverno è spesso sinonimo di neve e sciate ed è proprio dai colori e dalle emozioni legati alla neve che voglio partire. In questo senso, Heeley Blanc Poudre EDP è ciò che ci vuole.

    L’ultimissima novità della maison francese propone finalmente anche la sua visione dei profumi bianchi.

    Una fragranza che sa di pulito naturale, arricchita con note calde e talcate, in grado di dare il meglio di sé nel tempo, dopo che si è scaldata.

    Una delle migliori novità per lei, anche per quel gusto un po’ vintage che ricorda le migliori ciprie di un tempo.

    profumi invernali heeley blanc poudre
    profumi invernali mandarina corsica

    Ma inverno è anche sinonimo di festività natalizie, di famiglia e di piacere nello stare insieme ai propri cari. Tutto questo è racchiuso in un piccolo capolavoro tra i profumi invernali, Mandarina Corsica de L'Artisan Parfumeur. Un profumo che unisce la bontà degli agrumi, le note dolci e quelle calde, una fragranza che sa di mandarino caramellato e ricorda davvero molto l’atmosfera natalizia. A me poi, ogni volta che lo provo, ricorda tantissimo i centro tavola che preparava mia nonna per la vigilia di Natale e mi trasmette quel senso di calore e di affetti familiari che nessun altro profumo sa regalarmi!

    Non lo consiglierei a tutti, solo a chi ama ricordare con piacere i legami forti, perché appena lo indossate, vi verranno subito in mente le persone che più amate.

    È vero però che non sempre si riescono a trascorrere momenti felici insieme ogni volta che vorremmo. Conosco la storia, un po’ malinconica, di due amici che condividono un’amicizia di lunghissimo corso, ma che non hanno avuto occasione di vedersi per anni. Un giorno però si ritrovano nella stessa pasticceria a Parigi. È inverno, fuori fa freddo e così decidono di rimediare al tempo che li ha separati. Si siedono al più bel tavolo e ordinano il meglio della patisserie mignon francese. Sono felici. E se vi dicessi che possiamo assaporare insieme a loro le emozioni di quel magico rendez vous? L'Artisan Parfumeur Noir Exquis EDP ne racchiude tutta l’essenza: una fragranza dolce come la pasticceria parigina, ma mai stucchevole grazie a un tocco legnoso molto intenso. Le stesse note legnose che si respirano in quella favolosa pasticceria!

    profumi invernali noir exquis
    profumi invernali l'artisan parfumeur rhum e tabac

    I profumi invernali sono spesso creati a partire da note calde e avvolgenti. E alcuni sembrano creati apposta per ricordarci i luoghi più caldi ed esotici, gli stessi dove magari siete stati l’anno prima in vacanza. E tra questi, Comptoir Sud Pacifique Rhum & Tabac EDP, sembra prendermi alla lettera.

    Se anche voi amate stare con la testa in vacanza, vagheggiando le spiagge tropicali, non potete scegliere di meglio. Le sue note morbide e liquorose, anche se tendono ad asciugarsi molto, mi ricordano ogni volta le atmosfere di Cuba. È però un profumo particolare, che tende a distinguere prima il rhum e poi l’arma del tabacco. Ma provatelo e, come è stato per il mio bello, non potrete più farne a meno!

    Tra i profumi invernali prettamente maschili c’è poi Nasomatto Duro, una fragranza legnosa, molto categorizzata e forte, a partire dalla concentrazione molto alta di oli essenziali.

    Devo ammettere che è un profumo piuttosto deciso e molto asciutto, che tende a sottolineare gli aspetti della virilità maschile. Forse non è un profumo da portare ogni giorno, ma per le occasioni giuste fa davvero la sua figura. Lo consiglio soprattutto a chi ha una personalità decisa, a chi si sente di poter spaccare il mondo.

    È un unicum, perciò secondo me va tenuto in considerazione: credetemi, non troverete nient’altro di simile!

    profumi invernali nasomatto duro
    profumi invernali Penhaligon’s Halfeti

    Chiudiamo in bellezza con un profumo davvero strepitoso, mi azzarderei a dire che è uno dei migliori profumi invernali che possiate trovare da 50 ml. Si chiama Penhaligon’s Halfeti ed è tutto da scoprire.

    Il profumo è l’unione perfetta di note legnose, oud e gli accordi fioriti unici che solo la rosa bulgara sa creare. Una rosa davvero particolare, nera, che cresce solo in terreni molto fertili.

    Le note fiorite e quel gusto balsamico date dall’ambra e dall’oud lo rendono una fragranza davvero straordinaria, da provare e riprovare finché non si esaurisce la boccetta. E questa sua unicità lo rende un profumo senza genere, senza fine!

    Se col nuovo anno state pensando di acquistare un nuovo profumo queste sono le migliori scelte che potete fare. Mi raccomando, scegliete solo ciò che vi rappresenta di più.

  • Profumi natalizi: i migliori da regalare quest’anno!

    Profumi natalizi: un dono speciale per una persona speciale!

    È da poco finito il Black Friday e immagino che alcuni di voi si siano già portati avanti con la ricerca dei primi regali. Ma visto che tra meno di un mese sarà Natale qui per trovare qualche spunto interessante e iniziare a farvi un’idea su cosa potreste regalare.Rimane poi il fatto che, secondo me, un buon profumo è sempre molto apprezzato dalle persone a cui vogliamo più bene. Come sceglierlo? Potete “andare sul sicuro” con qualcosa che sapete già possa piacere. Oppure potete sfidare voi stessi e chiedervi: conosco davvero questa persona? Fidatevi di me, i gusti cambiano, ma ci sono profumi destinati a un certo tipo di persone: bisogna solo scoprire quale. Io, come al solito, provo a darvi qualche suggerimento con la mia personalissima selezione di profumi natalizi !

    Il primo tra i profumi natalizi che vi consiglio oggi è dedicato a una donna speciale. Una persona che di profumi ne ha probabilmente già provati tanti, ma che in fondo sa quale la rappresenta al meglio. Alla vostra lei, che veste classico e sempre molto elegante, regalate lo charme per antonomasia, qualcosa che solo il profumo della rosa può donare. Alla vostra lei regalate Penhaligon's Elisabethan Rose EDP, un profumo regale e allo stesso tempo delicato come i petali di questo fiore pregiato, come lei. Un’emozione senza tempo! Rimanendo sui profumi natalizi per lei, tutte noi amiamo vaneggiare dei nostri anni passati. E naturalmente c’è chi osa di più e si sente ancora frizzante e intraprendente come nelle primavere più trasgressive. Per tutte voi, Diptyque Fleur de Peau EDP e Diptyque Eau Lente EDT sono uno specchio del vostro animo. L’uno creato dall’unicità dei muschi, per ricordare il mito intramontabile della bella Psiche e del suo amore, Eros in persona. L’altro plasmato dall’opulenza dell’opopanax, per creare una fragranza speziata e dal carattere misterioso e in costante evoluzione: interessante anche per le ragazze più giovani, ma con molto carattere.

    profumi natalizi penhaligons

    Rimanendo sui profumi natalizi per lei, tutte noi amiamo vaneggiare dei nostri anni passati. E naturalmente c’è chi osa di più e si sente ancora frizzante e intraprendente come nelle primavere più trasgressive. Per tutte voi, Diptyque Fleur de Peau EDP e Diptyque Eau Lente EDT sono uno specchio del vostro animo. L’uno creato dall’unicità dei muschi, per ricordare il mito intramontabile della bella Psiche e del suo amore, Eros in persona. L’altro plasmato dall’opulenza dell’opopanax, per creare una fragranza speziata e dal carattere misterioso e in costante evoluzione: interessante anche per le ragazze più giovani, ma con molto carattere.

    profumi natalizi byredo

    Al contrario poi, c’è chi vive solo nel presente ed è capace di cambiare tutto completamente in poco tempo. Solo così riesce a stare dietro alle mode di oggi, che sono una continua evoluzione dopo l’altra. Per la vostra lei, giovane e spigliata, ma dai modi di fare sempre ricercati, credo che ci sia una coppia di profumi Byredo davvero perfetta. Innanzitutto Mojave Ghost EDP, ispirato al caldo deserto della California, dove le apparizioni non sempre sono miraggi. Come in questa fragranza che ogni giorno sa regalare risultati sorprendentemente differenti. Ma se invece le piacciono note più decise e acute, andranno matte per l’ultima novità di Byredo, Eleventh Hour EDP! Tra le fragranze per lei, ecco poi una coppia di profumi dedicata alle più giovani e sportive, che in gara e in allenamento sono sempre molto competitive, ma che in fondo nascondono un cuore dolce e delicato. Come le vaniglie di Comptoir Sud Pacifique, che rendono così speciali i profumi della maison parigina. Il primo non poteva essere che Vanille Banane EDT, (ritornato a furor di popolo nella collezione di Comptoir) per chi vuole lasciarsi assuefare dal ricordo o dal sogno di incontaminate spiagge tropicali. E poi ecco Vanille Blackberry EDT, un pregiato connubio di emozioni che inebria l’aria al primo respiro.

    Per concludere i profumi natalizi per lei, ecco la più audace di tutte noi. E chi può dire di non aver mai voluto essere come lei, almeno una volta? Così bella, così sensuale e a tratti quasi provocante. Il suo tubino stretto, super attillato, e il suo rossetto rosso acceso emozionano solo alla vista. Forse un po’ troppo per le vacanze di Natale? Forse no, perché lei rispecchia il profumo che indossa: Nasomatto Narcotic V, che sa guidare la travolgente forza della pura seduzione femminile. Gli uomini sono più semplici delle donne. O almeno questa è la favola che viene raccontata in giro. Certo alcuni si accontentano di quello che hanno e non cercano emozioni olfattive nuove di continuo. I più giovani, per esempio, magari appena laureati che iniziano a fare i primi colloqui di lavoro, probabilmente preferiranno avere un unico profumo da indossare. Almeno all’inizio. E allora che sia un profumo di qualità, come Laboratorio Olfattivo Nerotic EDP. Le sue note legnose regalano uno stile che non stanca mai, ma con quella punta di sorpresa sempre molto intrigante!

    Naturalmente i più esperti sanno che non basta un profumo per creare lo stile giusto anche sul luogo di lavoro (anche se non guasta). Per il vostro lui, sempre indaffarato in ufficio e che porta il lavoro anche a casa, i profumi Orto Parisi sono una vera carta d’identità. Brutus, dalle note legnose, è ispirato a uno dei senatori romani, simboli di una carriera di successo. Boccanera invece, si ispira alla sensualità oscura della natura selvatica: il giusto insieme di legni e resine pregiate, per chi sa di non passare mai inosservato. E parlando di natura selvatica, non potevo che parlarvi anche di Creed Himalaya EDP, un profumo che rappresenta alla perfezione gli uomini avventurosi, temerari e sportivi, che amano le condizioni estreme. Ispirato ai meravigliosi paesaggi del Tibet, questo profumo è un gioco quasi pungente tra note legnose e muschiate, che virano quasi su un accordo metallico: è personalità pura, carattere indomito, instancabile voglia di essere e vivere esperienze forti!

    profumi natalizi brutus

    Rimanendo nelle terre asiatiche ma passando da un estremo all’altro, dai ghiacciai perenni ai secchi deserti arabici, ecco il profumo perfetto per gli uomini dal gusto davvero raffinato. Solo per i veri amanti dei misteri e degli affascinanti scenari dell’Oriente, Simone Andreoli ha creato Smoke of God. Un profumo balsamico dall’essenza orientale, nato da una delle più antiche resine custodite nella regione del Dhofar. Una resina che, dice la leggenda, sia un frammento di una pura essenza divina. Una resina che, lavorata con note liquorose di assenzio, regala il ricordo di un miraggio di quella notte nel deserto.

    profumi natalizi heeley

    Infine, tra i profumi natalizi per lui non poteva mancarne uno per gli instancabili viaggiatori e chi ha la fortuna (o si è meritato dopo anni di duro lavoro!) di vivere in posti sempre nuovi. Heeley Note de Yuzu EDP è il profumo perfetto per voi, perché rappresenta la connessione tra due culture molto diverse: quella francese e quella giapponese.

    E simboleggia anche lo spirito di libertà che vi contraddistingue perché lo Yuzu è un agrume molto particolare, al contrario di molti altri agrumi che prediligono stagioni più miti, ama l’inverno e i climi rigidi.

    Un profumo è un dono speciale e del tutto personale. Per questo scegliere bene cosa regalare rende felici le persone a cui abbiamo rivolto questo pensiero: sanno che le conosciamo davvero. E spero davvero che questi miei consigli vi siano stati utili!

  • Profumi di nicchia. Cosa sono e perché se ne parla tanto.

    Profumi di nicchia. Tutto quello che c'è da sapere.

    Li si chiamano profumi di nicchia, eppure se ne parla sempre di più. Ma attenti a non confonderli – e quindi derubricarli – a mero evento mondano, fenomeno che lascerà il tempo che trova, una volta spento l’interesse del momento. Lo direste mai davanti alle opere degli impressionisti, dei surrealisti o dei più grandi artisti contemporanei? Perché di questo è fatta la profumeria di nicchia, di opere d’arte, come dice l’aggettivo che talvolta si usa per definirne l’identità: artistica. E questo fanno i cosiddetti nasi: creatori di impressioni olfattive, sono veri e propri geni dell’olfatto, il senso che, per eccellenza, è in grado di evocare i nostri ricordi, persino quelli che eravamo convinti di non avere più.

    Proprio per questa sua intima e peculiare natura, i profumi di nicchia non possono essere un prodotto puramente commerciale. L’attenzione alle essenze, alle materie prime, alle fragranze più rare, inedite e preziose nella loro purezza e il tentativo di restituirne ogni singola sfumatura, anche quella più sottile, sono la chiave di volta per evocare realtà lontane nel tempo e nello spazio. Solo così, appena si diffondono nell’aria poche gocce, aperta la boccetta, possono riaffiorare sensazioni che ci sembrano famigliari, anche se forse non le abbiamo neppure vissute.

    Le infinite suggestioni dei profumi di nicchia sono un messaggio chiaro a non essere monolitici, a superare l’idea di “una fragranza per la vita”. Come cambiamo taglio, trucco o abito a seconda del nostro umore o delle diverse occasioni in cui siamo coinvolti, così non ci lasciamo assuefare da una sola fragranza ma ne indossiamo diverse, per assecondare e definire il nostro stato d’animo, raccontare istantaneamente ciò che siamo in un preciso momento, lasciandoci ispirare.

    profumi di nicchia

    Del resto, le fragranze della profumeria artistica sono questo: ispirazione allo stato puro, di chi si lascia conquistare e di chi le crea. E gli spunti, mai banali, possono essere i più diversi, proprio come accade ai grandi capolavori. Ma chi sono i maestri di questa forma artistica olfattiva? Si potrebbe anche fare un solo nome per tutti: Creed. Più di 250 anni di storia alle spalle, generazioni di profumieri che di padre in figlio hanno raccontato, attraverso le loro creazioni, i cambiamenti nella società e non solo nell’arte di fare profumi.

    L’arte stessa, in un gioco di specchi, è spesso la fonte di ispirazione di queste maison. L’Artisan Parfumeur, che ha tra i suoi pilastri la profumeria orientale e ingredienti come l’ambra, ha reso omaggio a due tra i più grandi innovatori dell’arte di fine Ottocento, trasportando in una boccetta la loro stessa capacità di sorprendere e di sconvolgere. Così, Sur L’Herbe ripropone la stessa crudezza e intensità, nonostante la compostezza classica, della celebre Colazione sull’erba di Manet, mentre Au Bord de l’Eau ci restituisce materiali grezzi olfattivi, quasi pennellate en plein air ispirate all’omonimo dipinto di Monet.

    Ma anche grandi nomi dell’arte contemporanea non sono lontani da questo universo in espansione e non sono mancate, di conseguenza, le collaborazioni. Come i fotografi Inez e Vinoodh con Byredo 1996: una fragranza che sa sospendere il tempo, alla fine di un viaggio in Oriente, e che immortala sulla pelle, proprio come in un’immagine, la sensualità di fragranze decise e forti, spezie e note cuoiate. O ancora Heeley, che in Note de Yuzu restituisce una versione olfattiva della musica pop giapponese. Farne solo una questione olfattiva sarebbe infatti troppo riduttivo, i profumi di nicchia hanno imparato a dialogare con l’arte a trecentossessanta gradi: come mostrano i packaging sempre più curati e unici che sono ormai un elemento irrinunciabile di ogni brand che si rispetti, un marchio di fabbrica, una definizione di identità.

    Denominatore comune delle realtà che popolano l’universo della profumeria artistica - abbiano una storia secolare o decennale - è naturalmente l’artigianalità dei processi, la cura maniacale nel riscoprire o dare valore alla sapienza e ai segreti degli antichi profumieri. Fragonard e Carthusia sono esempi chiari, l’uno francese l’altro italiano, della rilevanza data alla tradizione, ma come questi brand ce ne sono moltissimi, pur sempre in grado di reinventarla o sfruttarla per creare fragranze attuali.

    E come ogni grande artista che si rispetti, non basta mai la sola ispirazione. Ci vuole studio, ricerca, conoscenza del prodotto e delle potenzialità che esso può rivelare: insomma progettualità. Sì, anche gli odori si possono progettare, se lo si sa fare. Per questo, il presente e il futuro dei profumi di nicchia hanno un nome: profumi molecolari, una sfida vinta anche di fronte ai pronostici dei più scettici. La creazione in laboratorio di nuovi odori, la capacità di combinare chimicamente molecole per esaltare quanto c’è di più nostro altro non è che una forma d’arte mai sperimentata, che cambia e prende vita direttamente a contatto con la nostra pelle.

     E voi? Siete pronti a diventare protagonisti di un capolavoro?

  • Profumi autunnali 2018. La nostra selezione.

    Profumi autunnali 2018. Per ogni carattere e occasione.

    Finisce l’estate e subito senti il bisogno di nuove fragranze che ti avvolgano, e la tua mente pensa subito ai profumi autunnali. I primi camini accesi o una giacca per ripararsi da fresche serate sono solo alcune delle suggestioni d’autunno. Quanta poesia nello scricchiolio di foglie secche e nell’odore di fiori ricercati, come quelli dell’osmanto e del clerodendro… Ma soprattutto quanta voglia di sfoggiare uno stile tutto nuovo! Ti proponiamo ora alcuni dei migliori profumi adatti all’autunno, per concederti del lusso nel portamento in ogni momento della giornata.

    Se fai fatica a lasciarti alle spalle i ricordi di un’estate intensa, il profumo che fa per te è Sunny Side Up. Questa creazione di Juliette Has a Gun concilia il calore del legno di sandalo alla cremosità della vaniglia.

    L’aroma di una felicità nostalgica è allo stesso tempo vivace e sicuro. La formulazione molecolare del profumo garantisce inoltre il migliore adattamento al pH della pelle, rendendo così questa fragranza estremamente personale. L’unicità è servita in una boccetta di profumo.

    profumi autunnali 2018 juliette has a gun sunny side up
    profumi autunnali 2018 diptyque tam dao

    Di tutt’altra ispirazione, benché anch’essa arricchita da legno di sandalo, è Tam Dao.

    Tra i profumi autunnali questo è l’abbraccio più artistico: note legnose contaminate dal brio di cedro e mirto.

    Poche ma efficaci sfumature di colore si sposano su un’atmosfera incantevole e sicura per riflettere tutte le suggestioni d’autunno.

    Le chicche di questa stagione sono invece Majaina Sin e Cuir, grazie ai loro tocchi di novità. Il primo combatte il freddo con alcune note agrumate accostate a vaniglia e castagna che prevalgono all’impatto. Cuir invece punta su un cuoio abbracciato da un gioco di elementi caldi e appassionanti. Ambra, Oud e muschio animale si combinano in maniera magistrale per ottenere un’atmosfera nuova ma adatta alla stagione alle porte.

    Se invece sei il tipo di persona che preferisce vestirsi con uno stile composto e classico, Upper Ten e Eau d’Ambre sono i profumi autunnali che fanno per te. Upper Ten è molto moderno, adatto allo stile di vita tipico di un uomo di successo. Intraprendenza e sicurezza sviluppano la fotografia esatta di una fragranza cuoiata con note speziate che la rendono inimitabile.

    Eau d’Ambre, dal canto suo, rappresenta la classicità nella profumeria artistica. Il connubio tra ambra, vaniglia e patchouli si risolve in maniera classica e perfetta. Grazie alla sua rotondità questa fragranza incanta da sempre e rappresenta uno dei profumi di maggior successo de L’Artisan Parfumeur.

    Ma la goduria e le sensazioni più suggestive d’autunno sono disponibili anche per l’esperienza di una doccia piacevole. Non a caso in molti scelgono di affidarsi anche alla crema per il corpo L’Eau d’Ambre Extreme.

    profumi autunnali 2018 l'artisan parfumeur eau d'ambre

    Tutti i profumi autunnali che ti vengono in mente sono presenti nel nostro catalogo di profumeria artistica sempre nuovo e aggiornato. Scegli il profumo che fa per te e goditi il tuo autunno. In tutto e per tutto!

  • Profumi estivi 2018. La nostra selezione.

    Profumi estivi. Scopri le fragranze che abbiamo scelto per te quest'anno.

    Inspirate, espirate. Di nuovo: inspirate a fondo, e ora espirate lentamente. Ancora una volta, ma con dolce sensibilità… lo sentite? È il meraviglioso e inconfondibile profumo dell’estate! Una sensazione inebriante che aspettiamo trepidanti per tutto l’anno e che finalmente è tornata. Quest’anno, la mia estate sarà fatta di opposti e di piacevolissime alternanze, di mare e di montagna, nord e sud Italia, ma sempre in ottima compagnia visto che trascorrerò momenti indimenticabili con gli amici e la mia famiglia. Naturalmente con me ci saranno anche i più buoni profumi estivi, che saranno lo specchio del mio piacevole peregrinare d’agosto. Volete sapere quali?

    I primi opposti di cui vi parlo sono i profumi estivi che più mi ricordano la meravigliosa Sicilia, ispirati a due tra le mie città preferite dell’isola.

    Ecco Byredo Palermo, un omaggio a quei meravigliosi giardini nobiliari, pieni di agrumi, che un tempo erano il vero simbolo della ricchezza di queste terre. Una fragranza che del profumo degli agrumi e di intense note verdi fa la sua vera anima!

    Tuttotondo Fico d’India si ispira invece alla città di Taormina, anche nel design, marchio si vero stile creato direttamente dalla matita di Olimpia Zagnoli. Anche questa fragranza è una vera celebrazione della Sicilia, ma rispetto a Palermo, questo è un profumo più morbido, delicato e creato attorno alla succosità del fico.

    profumi estivi
    profumi estivi frapin l'humaniste

    Nuovi opposti e nuovi sorprendenti profumi estivi, che però giocano tutto su differenti note aromatiche, il loro segreto più nascosto. Frapin Humaniste è una fragranza piuttosto maschile e sempre molto fresca grazie alle note agrumate in testa. Queste preparano la strada olfattiva a note balsamiche e ai classici muschi (soprattutto di quercia), ma con quel twist fresco e inaspettato dato dal gin, tra le note di fondo. Ma è soprattutto l’aroma di timo, unito al ginepro nel cuore, che caratterizza questa fragranza, rendendola unica e piacevolmente frizzante!

    Carthusia Corallium è un suo parallelo, perché vuole ricreare una nota marina, quella del corallo, attraverso l’unione forse inaspettata di note differenti. Mandarino in testa, legni e muschi bianchi in fondo, racchiudono un cuore ricco di salvia e la sua nota aromatica dominate in questa fragranza.

    Laboratorio Olfattivo Noblige è forse tra questi profumi estivi il mio preferito e oserei definirlo la rivisitazione di una fragranza classica. Uno tra gli accordi più spesso visitati nella profumeria “canonica” è il trio olfattivo composta da limone, lavanda e pepe nero. Qui però la nota speziata è sostituita dal bergamotto, mentre il fondo legnoso lascia posto a una delicata nota vanigliata, che rende la fragranza decisamente più morbida.

    Ma Laboratorio Olfattivo ha ideato questo profumo perché fosse perfetto certamente per lei, ma non solo… Ecco infatti il vero colpo di stile di Noblige: la freschezza della lavanda, che ricorda delicate estati provenzali, ma soprattutto il neroli che conferisce al cuore della fragranza quella nota talcata e amarognola per smorzarne i toni dolci e renderla perfetta anche per lui. Insomma, tutto l’opposto di un serioso profumo classico!

    profumi estivi laboratorio olfattivo noblige
    profumi estivi diptyque eau de sens

    Tra questi profumi estivi non poteva certo mancare Diptyque, con il suo Eau de Sens.

    Qui il fiore d’arancio è la nota centrale del profumo, grazie anche alle sue sfumature quasi ipnotiche, riprese anche nel design della bottiglia. La tonalità leggermente talcata rende questa fragranza gradevolmente unisex, nonostante la sua morbidezza che però non contiene fondi vanigliati, ma è anzi fresca e dalle emozionanti noti verdi.

    Ma la vera particolarità di Eau de Sens è che ha dato il via a una linea completissima grazie a gel doccia, oli da bagno e profumi per capelli.

    Potete starne certi: sarà tutto nella mia valigia quest’estate!

    Fin qui vi ho parlato delle fragranze perfette secondo me per quest'estate, ma se siete amanti delle note fiorite, perché non puntare sulla regina dei fiori. Scoprite quali sono i migliori profumi alla rosa, perfetti in ogni stagione!

    Ora potete davvero iniziare a respirare l’aria di un’estate che si preannuncia davvero unica: sono sicura che avrà lo stesso profumo della vostra fragranza preferita!

  • Profumo alla rosa: l'icona senza tempo della femminilità

    Profumo alla rosa, un fascino millenario che non smette di sorprendere.

    Rosse di passione, candide come la neve, delicate come il roseo pallore delle guance: le regine dei fiori sono il simbolo per eccellenza della femminilità. Ma lo sarebbero anche ad occhi chiusi. Inconfondibile e unico, ma pur sempre sfuggente, il profumo alla rosa è, infatti, sin dai tempi di Cleopatra, ingrediente fondamentale dell’arte profumiera per la sua essenza delicata e insieme seduttiva, fragile ma persistente. Che voi siate grintose o fragili, passionali o angelicate, se siete alla ricerca del profumo che non vi aspettate, siete nel mese migliore per indossare l’essenza della primavera, nella declinazione che meglio si addice al vostro carattere.

    Immaginate di immergervi in un vero e proprio prato primaverile, circondati dai fiori e dai colori più svariati in una calda giornata di maggio. E magari di non essere in città, ma vicino a Grasse, nella città del profumo per eccellenza.

    Questa è la sensazione che vivrete con i prodotti della linea Rose de mai di Fragonard, dal profumo alla rosa, al bagno doccia alle lozioni per il corpo. Aprirete la boccetta e sulla pelle spruzzerete un vero e proprio bouquet di essenze fiorite, con un’unica grande protagonista: la rosa. Rose de mai è l’essenza dei fiori tipici della Costa Azzurra, che potete provare anche sulle vostre mani con una pratica crema da portare sempre in borsetta.

    profumo alla rosa
    profumo alla rosa

    Se sognate di avvolgervi in un manto di petali sensuali e vellutati, il profumo alla rosa che fa per voi è senza dubbio Eau Rose di Dyptique. Rosa damascena e centifolia, le migliori della profumeria, per un’eau de toilette che celebra le molteplici possibilità olfattive della rosa, al suo stato naturale, addolcite però da sensuali note verdi e fruttate.

    Provate questa vera e propria infusione di rosa anche sotto la doccia, con Diptyque Eau Rose Shower Gel: un gel doccia trasparente che si trasforma in una schiuma densa e intensamente profumata. Soffice come panna, questa schiuma rivoluzionerà il vostro rituale di detersione quotidiana, trasformandolo in un gesto appagante in cui vibreranno intensamente tutte le sfaccettature della rosa. 

    Ma la rosa sa anche essere mistero e seduzione: carnale e provocante, o inafferrabile come la grazia innata della luminosità neoclassica.

    Questo racconta Rosamunda di Laboratorio Olfattivo, l’impossibilità di afferrare ciò che sfugge e seduce, ciò che è elegante alla luce del sole e incredibilmente passionale al crepuscolo.

    Rosamunda è un distillato di rose bulgare e turche portato all’eccesso dal Patchouli, per uno scenario profumato e inappagabile di spezie dorate, legni antichi e note animali dal caldo sapore afrodisiaco.

    profumo alla rosa
    profumo alla rosa

    Se è vero che i ricordi olfattivi evocano vissuti o immagini del passato, vi sono però fragranze in grado di portarvi la suggestione di terre orientali che magari non avete mai esplorato, il fascino esotico e inafferrabile di aromi e profumi di una fiaba de Le mille e una notte. Il profumo alla rosa Rose Opulente di Maitre Perfumeur et Gantier fa proprio questo, quando racchiude un intero giardino di rose orientali, colte fresche al sorgere del sole, per restituirvi una delicatezza inedita ma dalla indubbia riconoscibilità.

    Anche Kashan Rose di The Different Company condensa in una boccetta e, soprattutto, sulla vostra pelle, gli aromi avvolgenti della Persia. Un’immersione totale in uno dei più celebri e antichi Festival della Rosa, dove la freschezza di un bocciolo spontaneo si incontra con il fiore maturo e il roseto naturale sfida la rosa perfetta per restituire una dolcezza delicata e fresca, temperata e mai languida.

    Ma il profumo alla rosa sa farsi anche fragranza ruvida, quando ne si scurisce il carattere.

    E se pensate che si tratti solo di un’essenza femminile, questa volta dovrete ricredervi.

    Rose Noir di Byredo, con le note cupe e dure del muschio di quercia e del labdano, stravolge ogni regola e soprattutto la luminosità della rosa, per infonderle una cupa passionalità.

    L’esatto contrario di quanto Byredo offre nella linea per le mani alla rosa, nella quale la magnificenza del fiore è lo specchio di una delicata femminilità.

    profumo alla rosa rose noir

    E se di rose non ne avete ancora abbastanza, potete persino metterle sui capelli, grazie all’olio alla rosa di Ouai che renderà le vostre chiome distese e brillanti e, persino!, la vostra pelle splendente. Altrimenti, date un’occhiata al nostro articolo sulle fragranze primaverili e vestitevi del fiore che preferite!

  • Profumo al caffè. Il tuo aroma preferito sempre con te.

    Profumo al caffè. Per chi non può farne a meno.

    Finalmente è arrivato quel momento dell’anno in cui, uscita dal lavoro, riesco a essere sorpresa dal chiarore di giornate che si stanno allungando sempre più, dritte verso l’estate. E anche la primavera sembra essere davvero uscita dal torpore invernale che l’ha tenuta ancora troppo pigra in questi ultimi giorni. C’è forse occasione migliore per provare un nuovo profumo stagionale? Se stavate già facendo un pensierino al riguardo, qui spero possiate trovare ciò che cercavate! Oggi però vorrei parlarvi di qualcosa di molto più particolare, di come trasformare un gesto quotidiano che compiamo tutte le mattine in una presenza costante della vostra giornata. E mi rivolgo a voi tutti amanti del sacro caffè della mattina: avete mai pensato di indossare un profumo al caffè? Se vi stuzzica l’idea di godere del suo aroma inconfondibile non solo di primo mattino, ma anche per il resto della giornata, qui sotto vi segnalo le fragranze che mi sono piaciute di più!

    Nel mondo delle profumerie il caffè è spesso usato come stimolatore delle sensazioni olfattive, un piccolo segreto per preparare il cliente alla degustazione prima di scegliere il profumo perfetto. Questo perché il caffè ha la straordinaria capacità di neutralizzare l’olfatto e schiarire la mente inebriata dalle molte note provate. Ogni profumeria che si rispetti dovrebbe avere un vaso di caffè da mettere a disposizione dei clienti.

    Un profumo al caffè è però qualcosa di molto diverso: la sua fragranza solitamente piace perché sa rievocare sensazioni la placida calma di un momento privato condiviso con la propria famiglia, ancora distante dagli stress della giornata che inizierà. E per creare questa nota gourmand, i mastri profumieri si servono soprattutto dei semi dell’arbusto del caffè: il risultato è, naturalmente, una nota molto intrigante ma anche estremamente complessa da gestire!

    Se credete di non essere ancora pronti per rischiare con un profumo al caffè, un buon punto di partenza è sicuramente Francesca Dell'Oro White Plumage, un profumo pacificatore dai confini olfattivi labili.

    Qui gli accordi fioriti bianche si uniscono alle note tostate di caffè e alle bacche di ginepro. L’effetto creato è simile alla sensazione unica di gustare una sambuca con la mosca (anche se quest’ultima è fatta di anice, la mia memoria molto spesso funziona senza logica).

    White Plumage è infatti una fragranza sì speziata, ma molto fresca e davvero intrigante. Da provare d’istinto!

    Profumo al caffè white plumage francesca dell'oro
    profumo al caffè terra mia carthusia

    Chi sicuramente sa cosa significhi creare un profumo al caffè è Carthusia – e come potrebbe essere diversamente? Napoli è il caffè e per mostrare tutto il rispetto verso questo ingrediente straordinario, il brand campano ha dato vita a Terra Mia.

    Un vero e proprio omaggio alla pasticceria napoletana e al suo elemento più importante, un vero connubio tra i migliori profumi del golfo.

    Le note del caffè sono unite ai candidi fiori d’arancio e alla dolce vaniglia, creando un effetto sorprendente e interessante, quasi goloso!

    Infine vi consiglio Diptyque Florabellio, forse profumo al caffè il più estremo che abbia mai provato.

    Qui gli accordi del caffè costituiscono una nota davvero inaspettata, un incidente olfattivo come piace chiamarlo a Dyptique che spezza i giochi tradizionali e vi catapulta in un mondo di quasi totale anarchia.

    Quasi però, perché Florabellio sa racchiudere in sé note floreali e marine, in cui il caffè diventa come una nota acuta che però riesce a legare tutto alla perfezione.

    profumo al caffè Diptyque Florabellio

    Se anche voi non potete fare a meno di una bella tazza di caffè bollente per iniziare la giornata, fidatevi di me e provate la straordinaria sensazione di respirare il suo aroma tutto il giorno. Le alternative non sono molte, ma si tratta di note uniche e davvero particolari: siete davvero sicuri di essere le persone adatta a questo genere di profumi?

  • Profumi di primavera. Scopri la nostra selezione.

    Profumi di primavera. Fragranze dalle mille sfumature.

    Quest’anno sembra che la primavera vesta un lungo abito rosso, elegantissimo, un vero abito da sera. E come le più famose dive sa bene come farsi desiderare, sa bene come farsi aspettare… E il suo attesissimo arrivo farà svoltare definitivamente questo freddo inizio di anno. Prepariamoci allora, perché anche se la bella stagione sembra più in ritardo del solito, prima o poi arriverà davvero e con lei l'aria si riempirà di tantissimi profumi di primavera.

    Tra i profumi che per me rappresentano di più la primavera c'è Byredo Baudelaire EDP

    Un inizio forse azzardato, ma fidatevi di me, perché Baudelaire è un profumo tutto da scoprire. Le note di ambra e bacca di ginepro potrebbero farlo sembrare più un profumo autunnale. Ma quando la brina gelata inizia a scomparire timidamente già alle prime luci dell’alba e il caldo va a braccetto con i raggi del sole, anche gli incensi di Baudelaire si scaldano.

    E così questo profumo si trasforma, inizia a farci ricordare l’estate e a sperarla sempre più vicina!

    profumi di primavera byredo
    profumi di primavera bjork&berries

    Un altro profumo perfetto per questa stagione è Bjork&Berries Never Spring EDP, fragranza ispirata a una primavera che sembra non arrivare mai.

    I lunghissimi inverni svedesi sanno essere gelidi e crudeli, perché durano anche sei mesi all'anno. E Never Spring rispecchia proprio quel sentimento di nostalgia per una primavera attesa molto a lungo, e che si esaurisce in un battere di ciglia.

    Ma eccola, finalmente arriva! Ed è subito festa, da vivere con una nuvola di ribes nero, agrumi maturi e fresche noti verdi: i più bei profumi di primavera!

    Laboratorio Olfattivo Décou-Vert EDP è invece la quintessenza della stagione dei fiori e di chi ama i profumi di primavera fioriti. È una fragranza che sa esaltare la primavera in tutto il suo splendore. Il bianco ed elegante mughetto si mescola a delicate note verdi e alla nota dolce del lillà appena colto. Un’idea interessante anche per chi è alla ricerca di un regalo semplice ma molto apprezzato. Soprattutto perché può essere abbinato alla sua crema corpo o al delicato gel doccia: due ottimi prodotti, come tutte le linee di Laboratorio Olfattivo.

    Ma se prima di regalarlo pensate sia meglio ritrovare la vostra voglia di primavera, scegliete il formato più piccolo di prova: non rimarrete delusi!

    profumi di primavera laboratorio olfattivo
    profumi di primavera fragonard

    Tra i molti profumi di primavera, non poteva certo mancare Fragonard Figuier Fleur EDT, una fragranza pensata per i più fortunati che già possono godersi la vera primavera. Quando penso a Figuier Fleur penso alle splendide isole della Grecia o alle calde e incontaminate località del nostro amato Sud. Lì per me è sempre primavera, a volte è quasi una stagione che si sovrappone all'estate. E me lo dicono le foglie del fico, che sono il cuore e l’anima di questo profumo Fragonard: un assaggio d’estate, che porterà con sé anche i frutti succosi di questa splendida pianta.

    Per ora accontentiamoci e assaporiamo solo questo, godiamoci una fragranza delicata e semplice, fresca e per tutte le occasioni!

    Per concludere questo breve viaggio tra le note e i profumi di primavera, vorrei proporvi anche due idee leggermente più impegnative.

    Due fragranze viola, eleganti e fiorite davvero molto particolari ma assolutamente perfette per questa stagione.

    La prima è Heeley Iris de Nuit EDP, un profumo femminile poudré, delicato e molto, molto elegante; una fragranza complessa e difficile da indossare, a cui solo la grazia di una vera dama saprebbe rendere giustizia.

    profumi di primavera heeley
    profumi di primavera l'artisan parfumeur

    E infine ecco L'Artisan Parfumeur Bucoliques de Provence EDP: la vera essenza della lavanda. Ve lo confesso, gli accordi di lavanda non sono tra i miei preferiti.

    Ma è proprio per questo che oserei definire Bucoliques de Provence il profumo ideale per chi non ama la lavanda.

    Quando l’ho indossato la prima volta, il fondo cuoiato unito alle note della lavandin, una lavanda assolutamente pregiata, ha letteralmente svegliato le mie emozioni e tutto si è fatto subito davvero interessante…

    Finora vi ho parlato delle fragranze che preferisco per la bella stagione, ma se appena arriva il sole andate alla ricerca di profumi tropicali, vi consiglio di lasciarvi sedurre da Comptoir Sud Pacifique, con le sue fragranze esotiche rese uniche da un'inconfondibile stile parigino.

    Anche questa volta sono giunta alla fine del mio viaggio olfattivo. E voi? Cosa ne pensate? Vi piace la primavera? O preferite l'aria frizzantina della stagione fredda? E soprattutto qual'è il profumo che per voi fa primavera? Scrivetemelo nei commenti.

  • Profumi intensi e sorprendenti per donne forti

    Profumi intensi per donne che sanno ciò che vogliono.

    Quando si parla di profumi intensi ideali per donne forti e decise, è sempre meglio capire bene con chi si ha a che fare. Tutti ammirano il modello di donna emancipata e indipendente, ma non tutti conoscono e sanno riconoscere le diverse sfaccettature del carattere femminile. E cosa, meglio di una fragranza, può metterne in luce ogni più piccola sfumatura­?

    Partiamo da un melange molto originale in cui la tuberosa, simbolo assoluto di femminilità ed eleganza, si fonde alle note balsamiche e resinose dell’oud: si tratta di Alizarin, una delle fragranze di Penhaligon’s più particolari. Chi lo indossa? È la seconda pelle di una donna risoluta, ma capace di trasmettere l’amore più romantico, se si toccano le giuste corde. Una donna che, per intenderci, quando deve andare dal parrucchiere o a fare shopping non segue mode e tendenze, ma solo ciò che il suo cervello le dice. E la sua fragranza deve essere come lei: decisa, unica, ma nel profondo dolce e gentile.

    Profumi intensi

    Uno dei profumi intensi che sorprende di più quando indossata da una donna è Silver Mountain Water. Creed, che ci ha abituati alle sue profumi intensi e molto maschili, con questa fragranza regala la possibilità di rivivere la classica passeggiata alla baita di montagna che a molti di noi è capitato di fare con la famiglia. Quindi perché dovrebbe essere qualcosa di solamente maschile? La donna che indossa Silver Mountain Water deve affermarsi in un ambiente in cui spesso deve parlare una lingua non sua (quella dell’uomo per l’appunto): può essere una manager di successo, una docente universitaria o anche una stilista. Ciò che la rende la donna perfetta per Silver Mountain Water è la conoscenza di essere arrivata, di essere talmente sicura di sé da tralasciare le note fruttate e delicate tipiche dei profumi più femminili per andare alla ricerca di profumi intensi e decisi.

    Ma per concludere la mia lista non può mancare qualcosa per l’artista nascosta dentro di noi. E anche se oggi si pensa subito a Frida, il mio pensiero non va direttamente a lei. Penso alle designer, agli architetti donna, alle cantanti e alle ballerine, a quale fragranza potrebbe andare bene per tutte: Majaina Sin di The Different Company. Non tanto la fragranza, in sé decisamente piacevole, sofisticata ed originale, ma la sua storia fa la differenza. Si tratta di una linea creata da una sola donna, Emilie Copperman, che si è lanciata nei meandri più profondi del Madagascar alla ricerca di legni, spezie e vaniglie uniche. Si tratta della volontà di dare nuova linfa all’esprit Cologne: una linea dunque nata per ripensare la colonia, fino a qualche anno fa prodotto 100% maschile e oggi più femminile che mai. E poi che altro dire: arancia candida, crema di castagne, zenzero...tutti ingredienti che stimolano i nostri sensi e fanno lavorare il cervello in maniera più creativa!

    E se sei amante del made in Italy, una donna forte protagonista della profumeria artistica è sicuramente Francesca dell'Oro con le sue fragranze dai packaging eleganti ed artistici.

    Direi che per oggi mi fermo qui, ma se non vi sentite appartenere ad una di queste fragranze o ad uno di questi profili, non temete...arriveranno delle nuove puntate ;)

  • Zarko. Profumi unici, impregnati dello Spirito Nordico

    Zarko Perfume. Un viaggio tra i profumi della Scandinavia.

    Oggi torno a parlarvi di profumeria molecolare ma se non avete idea di cosa sto dicendo prima di continuare dovete assolutamente leggere l’articolo che avevo scritto qualche tempo fa. Già allora vi avevo fatto il nome di Zarko, naso danese che ha deciso di percorrere quella strada inaugurata da Geza Schoen e compagni. La filosofia infatti è quella di regalare una fragranza davvero unica agli indossatori più innovativi ed esigenti, che vogliono avere un profumo che sia davvero “loro”.

    È per questo che torno volentieri su Zarko, ancora oggi l’unico brand danese calato nella realtà dell’alta profumeria. Fondato pochi anni fa da Zarko Ahlmann Pavlov, questo progetto olfattivo si pone da sempre l’obiettivo di creare fragranze che sappiano catturare il clima singolare e lo stile di vita dell’amata Scandinavia, con un tocco di novità. Studiare l’arte della creazione delle fragranze è stato per Zarko un viaggio intenso e spesso difficile, ma anche uno sforzo che sa ripagare per tutta la vita. I favolosi paesaggi nordici e queste terre inesplorate sono l’origine dell’ispirazione di Zarko e allo stesso tempo la perfetta metafora per descrivere le sue fragranze: profumi i cui accordi possono essere noti ai più, ma la cui evoluzione rimane ancora sorprendente ed inesplorata.

    Come ci dice lo stesso Zarko “la profumeria è un'arte e ogni artista ha la propria visione e il suo approccio creativo”. E in particolare quello del profumiere danese è basato su un semplice connubio: fondere la classica profumeria francese con la scienza molecolare e rigorosa tipica del nord. Un approccio piuttosto azzeccato, secondo me, perché non vuole essere o bianco o nero, ma cerca di mescolare e riprodurre le moltissime sfaccettature che dividono le due tipologie di pubblico. La chiave del successo sta nell’originalità: originalità che non si limita a sostituire all’ambra grigia, il gemello chimico Ambroxane, ma nello sviluppare accordi equilibrati ed innovativi dall’incontro fra gli aromi nati in laboratorio chimico con legni e odori originari dai boschi del Nord.

    zarko

    Le idee di profumeria secondo Zarko sono poche, semplici e chiarissime: al minimalismo tipicamente scandinavo, caratteristica iconica del packaging dei flaconi Zarko, si unisce l’originalità nelle composizioni, resa più intensa da una struttura che cerca di superare il concetto di creazione olfattiva piramidale. I profumi sono infatti costruiti attorno partendo da una base molecolare e per questo motivo spesso i nomi dei profumi di Zarko sono veri e propri codici scientifici. Ma la vera particolarità dei profumi Zarko è essere un sorprendente scrigno di profumazioni nordiche. Tra queste non possono mancare i morbidi legni dei boschi sempreverdi e dei fiori più coraggiosi, che sanno nascere e vivere a latitudini molto fredde, ma anche quell’inconfondibile brezza danese. Fragranze uniche che si mescolano con i profumi più tradizionali: dalla rosa al muschio, dall’oud al patchouli.

    Per farvi un’idea della potenza creativa della profumeria molecolare, tra i profumi di Zarko Oud'Ish è sicuramente uno dei più particolari: una fragranza che ci aspettiamo balsamica e dalle note legnose-affumicate. E invece no! Come già Byredo prima di lui, Zarko crea una fragranza in cui l’oud viene semplicemente sussurrato in una delle sue sfaccettature. Quale ha scelto di celebrare? Personalmente su di me la fragranza rimane fresca, un po’ affumicata e con un leggero sentore metallico. Ma magari addosso a voi si svilupperà una nota più balsamica…Ecco il segreto di Oud’Ish e di tutto ciò che Zarko ci offre: l’evoluzione unica e sempre diversa delle fragranze (da mattina a sera, da estate ed inverno), perché sempre diversi ed unici siamo noi.

    Ora ne sapete sicuramente di più della profumeria molecolare e soprattutto di una maison intraprendente e all’avanguardia, come quella creata dal danese Zarko. Io però aspetto solo di sapere cosa ne pensate voi di questo particolare e innovativo modo di creare profumi. Fatemelo sapere nei commenti e spargete la voce, perché probabilmente sarà questa la tendenza olfattiva dei prossimi anni!

     

  • Profumi invernali. Il meglio per la stagione fredda.

    Profumi invernali. Le migliori fragranze per questa stagione.

    È arrivato il nuovo anno e per i più fortunati c’è ancora qualche giorno di vacanza da godersi. Se fossi in loro, vorrei trascorrere interi pomeriggi nel tepore di casa, magari profumando le stanze con fragranze speciali o semplicemente lasciando bruciare una candela e godermi la sua delicata essenza. Se però amate girare per le strade della città in cerca di un ultimo regalino, approfittando di questo gennaio, forse vi farà piacere sentire quali sono i miei consigli per i migliori profumi invernali 2018!

    Il primo tra i profumi invernali che mi viene in mente è Byredo Oud Immortel EDP. Un'eau de parfum legnosa e molto particolare, creata per gli amanti dell'oud ma senza l'oud e forse è proprio questa contraddizione la sua più grande forza.

    Ben Gorham, creatore di Byredo, ha voluto realizzare una fragranza che richiamasse l'oud senza però utilizzare questa materia prima, ormai molto usata nella profumeria artistica. Gli incensi nelle note di testa donano un'elegante scia ambrata mentre il tabacco delle note di fondo conferisce complessità e profondità, e questi elementi uniti alle note di patchouli e papiro nel cuore, conferiscono un’aura fumosa alla fragranza. L'eleganza di Oud Immortel è costruita con pochi elementi scelti per donare alla fragranza un aspetto senza tempo. Un piacevole twist al tema delle splendide foreste sempreverdi di montagna!

    profumi invernali byredo oud immortel

    E se non siete mai sazi di profumi dalle note legnose, provate anche L'Artisan Parfumeur Fou D'Absinthe EDP perché ha una caratteristica unica: è perfetto per una donna adulta così come per un giovane ragazzo. Impossibile, direte voi. E invece il merito di tutto è dell’assenzio, che conferisce a questa fragranza note affascinanti che portano alla follia. Un liquore proibito che vive in bilico tra l'amaro e il dolce, tra il freddo e il caldo, tra il delirio e l'ispirazione. Fou d'Absinthe si apre con la presa d'acciaio di alcol freddo come il ghiaccio, avvolto dal caratteristico gusto dell’assenzio, toccato da un formicolio vivace di angelica. La sensazione unica di "caldo-freddo" continua mentre il freddo morso dell'anice contrasta con il calore di un cocktail di quattro spezie, prima di stabilirsi in una miscela di resina di pino, balsamo d'abete e cisto legnoso.

    Profumi invernali laboratorio olfattivo vanhera

    Restando sul tema di profumazioni che sanno ricreare atmosfere non definite, Laboratorio Olfattivo Vanhera EDP potrebbe essere la scelta che fa per voi: una fragranza che richiama sensazioni oscure e intriganti. Tutto gira intorno a una vaniglia dalle note dark, un viaggio attorno a un ingrediente unico nel mondo della profumeria che qui vive in conflitto. In Vanhera, una splendida assoluta di Vaniglia del Madagascar cerca di farsi spazio in un universo di ingredienti che la vogliono soffocare: non è la solita vaniglia! In Vanhera la dolcezza è assediata da note speziate, soprattutto pepe, cardamomo e cannella, abbracciata dalle note calde del legno di sandalo e del cashmeran, infine sporcata da karmawood, timbersilk e note ambrate. In questo tripudio di note l’assoluta di Vaniglia riesce lo stesso a far sentire la sua potente nota suadente e a conquistare il cuore e lo spirito di chi le si avvicina!

    Ma se state cercando il migliore tra i profumi invernali femminili puntate dritto su Diptyque Do Son EDT: appena ho visto la sua boccetta, mi sono bastati pochi secondi per esserne sicura!  Do Son non è una semplice eau de toilette fiorita, è la quintessenza del poudrè. Questa fragranza si ispira all'infanzia di Yves Coueslant, trascorsa ad Haipong, in Vietnam. Non lontano da quei luoghi, nella stazione balneare di Do Son, suo padre fece costruire una pagoda dove trascorrere piacevoli giornate in riva al mare. Questo profumo rievoca il ricordo di quel luogo in cui dominano sentori di fiori, in particolare la tuberosa, molto amata dalla madre di Coueslant. In Do Son l'incontro tra la tuberosa e la rosa turca dà vita ad un bouquet zuccherino reso più fresco dalle foglie d'arancio e dalle bacche rosa, mentre sul fondo, l'iris e le note muschiate gli conferiscono l’inconfondibile nota poudrè.

    Tra i profumi invernali maschili, invece, ce n’è uno che dovete assolutamente provare. Immaginatevi la scena: un distinto gentiluomo entra nel club, toglie il cappotto e tutta la sala si vota per godere della fragranza che indossa. Quale? Può essere solo Frapin Terre De Sarment EDP, non un semplice accessorio da indossare, ma l’evocazione piena di un'atmosfera. In questo profumo prendono vita le colline che circondano Château Fontpinot, l'antichissima dimora dei Frapin. Questa fragranza rappresenta la suggestione della vigna di Segonzac, percorsa in una mattina estiva. La fragranza si apre con note asprigne e fruttate come un grappolo appena colto. Le delicate note di testa, sottolineate dai più ricchi fiori d'arancio, emanano folate di freschezza. Allo schiudersi di Terre de Sarment, una sferzata di cumino tinge la dolcezza cremosa, leggera e fumosa del legno di amyris. Ora ditemi, non è forse un perfetto profumo da interno cappotto?

    Profumi invernali Frapin Terre de Sarment
    Profumi invernali Carthusia Terra mia

    Per concludere, voglio stuzzicare la vostra golosità. Sì, perché Carthusia Terra Mia EDP è un omaggio alla pasticceria napoletana. Una fragranza che si apre con le fresche note di fiori mattutini e di bergamotto, decorate con un tocco di neroli e pepe rosa. Una breve fuga nella città partenopea in cui tutto si mescola con un velo sensuale e seducente formato da accordi di gelsomino e rose. Un bouquet floreale reso ancora più ricco dall’assoluta di fiori d’arancio. Un delicato inizio che lascia improvvisamente spazio a una crema di nocciole e cacao, che aggiunge quel tocco dolce e tenero per rende tutto unico, come Napoli. Nel fondo troviamo accordi legnosi, uniti con ambra, muschio e vaniglia. Ma il vero protagonista è il caffè, che emerge piano e diventa dominante, equilibrando con la sua struttura tutti gli ingredienti, e che rende Terra Mia semplicemente paradisiaco se indossato sulla delicatezza di una fanciulla!

    Un profumo va goduto il più possibile, perché ci rappresenta ed è il compagno ideale di ogni momento della nostra giornata. Fatemi sapere quali saranno i vostri profumi invernali e se, secondo voi, ce ne sono altri che meritano di essere condivisi con le persone che vi circondano ogni giorno!

  • Comptoir Sud Pacifique. Un viaggio dal Pacifico a Parigi.

    Respira l'atmosfera esotica del Pacifico mista ad un tocco di eleganza parigina.

    Molto spesso il successo di una maison nasce già dall’idea di creare un prodotto esclusivo. E di storie di personaggi ve ne ho già raccontate molte, David Mallett, Eight and Bob, tutte con interessanti particolari e quel pizzico di stravagante leggenda che non guasta mai. Oggi però voglio portarvi ancora più lontano con la fantasia e vi voglio parlare di un’altra storia, quella di Comptoir Sud Pacifique.

    Il nostro viaggio parte da lontano. Già nel 1974 Pierre e Josée Fournier, una coppia audace e innamorata della libertà, curiosa di scoprire sempre culture nuove, intraprende un viaggio alla ricerca di materie prime purissime e di luoghi incontaminati. Un viaggio che li ha portati direttamente in Polinesia, nell’esotico e lontano Sud Pacifico. Così Comptoir Sud Pacific nasceva dal desiderio di conoscere luoghi diversi e dalla voglia di creare fragranze innovative, per rompere con i canoni classici dell’epoca.

    E infatti le esperienze di viaggio personali hanno portato Pierre e Josée a scoprire materie prime sempre insolite, preziose e rare. Il loro laboratorio creativo era il mondo intero, ma il luogo di appartenenza era Parigi, dove i Fournier riportavano molte specie di fiori, resine e frutti: tutti gli ingredienti necessari per allestire una perfetta collezione di fragranze inedite. E con nomi incantevoli, proprio come le famose Eaux de voyage!

    Naturalmente il successo delle fragranze Comptoir Sud Pacifique fu immediato e gli appassionati della maison diventarono subito moltissimi. Il brand era facilmente riconoscibile ovunque grazie all'iconico  e vivace color turchese: un tocco di follia e di pura freschezza! Le fragranze della collezione Comptoir Sud Pacifique sono sempre state molte e col passare del tempo la maison ha saputo rivoluzionare anche il settore della cosmesi in generale, con prodotti unici e di qualità assoluta.

    comptoir sud pacifique

    La passione per i viaggi è il tratto che accomuna gli storici proprietari di Comptoir Sud Pacifique è la stessa che caratterizza Valérie Pianelli, giovane imprenditrice che dal 2011 è alla guida della maison. Il mondo vegetale ha da sempre affascinato Valérie e questo la porta ancora oggi a ricercare incredibili materie prime, unendo la passione per il mondo naturale a quello delle scienze farmaceutiche. Così Valérie ha saputo rinnovare la collezione di profumi, aggiungendo fragranze d’Oriente e con destinazioni olfattive diverse: dalla Turchia all’Arabia, dal Libano all’Eufrate. E non mancano certamente fragranze nate dagli odori della sua cara Italia, arricchite dai numerosi viaggi in tutto il mondo. Oggi anche il packaging è cambiato: il vetro delle boccette dei profumi rende le esclusive fragranze del brand sempre attuali e moderne.

    Comptoir Sud Pacifique deve molto alla ricchezza dell’arcipelago Polinesiano, ma oggi è diventato un brand che sa ricercare le particolarità di tutto il mondo. E infatti l’obiettivo della maison francese è quello di offrire un viaggio di evasione olfattiva ai più curiosi grazie a nuovi orizzonti profumati. Comptoir Sud Pacifique esplora, osa e modella le sue creazioni, seguendo regole precise per dare vita a profumi costruiti attorno a una nota olfattiva dominante. E la piramide olfattiva rimane volutamente poco complessa, così ognuno di noi può creare un profumo unico e assolutamente personale mescolando più fragranze insieme!

    Insomma, Comptoir Sud Pacifique è una maison dallo stile moderno e con la passione per le nuove scoperte. Se come me vi siete appassionati a questo straordinario brand, fatemelo sapere nei commenti qui sotto, per far in modo che questo nostro viaggio olfattivo non finisca mai!

  • Regali di Natale per lei. Scopri la nostra selezione.

    Regali di Natale per lei. Fragranze eleganti e sensuali per un Natale indimenticabile.

    Giusto qualche giorno fa vi ho parlato di alcune idee regalo per questo Natale per lui. Oggi invece voglio parlarvi dei regali di Natale per lei, la vostra amica del cuore, la vostra amata o una persona davvero speciale, a cui tenere particolarmente. Anche questa volta le mie idee regalo donna si concentrano sulla profumeria: dopotutto è il periodo dell’anno più adatto per rifarsi questo speciale guardaroba!

    Il primo regalo di Natale per lei che vi propongo è Diptyque Do Son, una fragranza che si ispira all'infanzia di Yves Coueslant trascorsa in Vietnam. Nella stazione balneare di Do Son, il padre di Yves fece costruire una pagoda dove trascorrere piacevoli giornate in riva al mare. Diptyque Don Son vuole rievocare il ricordo di quel luogo in cui dominano sentori di fiori e in particolare la tuberosa, molto amata dalla madre di Coueslant.

    In questo profumo l'incontro tra la tuberosa e la rosa turca dà vita ad un bouquet zuccherino reso ancora più fresco dalle foglie d'arancio e dalle bacche rosa, mentre sul fondo, l'iris e le note muschiate gli conferiscono una nota poudrè. La scelta giusta per gli amanti delle fragranze floreali!

    Regali di natale per lei

    Anch’essa floreale, Fragonard Belle de nuit è però una composizione molto originale che abbina fiori odoranti e frutta in un accordo ricco e profondo, sostenuto da un fondo caldo e vellutato di muschio. Tra le note di testa spiccano il mirabilis, fiore conosciuto anche con il nome di Bella di notte, l’ylang ylang e la gardenia. Questo primo e delicato bouquet prepara la via olfattiva verso le note di cuore, anch'esse floreali: violetta, geranio e rosa rafforzano la piacevolezza dell’essenza fiorita di questo profumo. Infine la succosità della prugna sposa perfettamente l’unione calda e armoniosa tra le note legnose e il muschio. Una fragranza magica e preziosa ...come l'ultima delle mille e una notte!

    regali di natale per lei

    Cambia completamente genere, ma rimane sempre un’ottima idea tra i regali di Natale per lei, Laboratorio Olfattivo Nerotic è una fragranza che avvolge e crea dipendenza. Legnosa, secca e ambrata, ammalia chi la indossa e chi la sente, trascinandoti in un vero e proprio viaggio emozionale. Le note più maschili, secche, legnose fumose, cuoiate, giocano con le note ambrate, più femminili, rendendo questa fragranza un profumo davvero intrigante. E poi non lasciatevi ingannare dal packaging sobrio e minimale: Nerotic inaugura “Laboratorio in nero”, una nuova collezione di fragranze in cui il nero, simbolo dell’eleganza, del lusso e del mistero.

    Nerotic rappresenta fragranze dalle formule complesse, realizzate con materie prime nobili e preziose!

    Tra i miei personali regali di Natale per lei ho scelto un profumo Francesca dell’Oro perché la ritengo una dei migliori nasi italiani in circolazione! In particolare Francesca Dell'Oro Page 29, perché sa raccontare una storia bellissima. Come il foglio di un diario, come la pagina di un libro, questo è un profumo che contiene risvolti multipli. È una fragranza che si colora di tempo, di ombra e di luce. Le sue note dense e piene creano un effetto moiré e cangiante, simile a broccati di seta. Page 29 è un'infusione floreale affascinante con le note di apertura che donano la ricchezza propria dl bois de rose e il tocco accattivante degli agrumi di Capua. Nel cuore trionfano bouquet fioriti impreziositi da un cuoio morbido, sensuale e romantico. Fava tonka, assoluta di cisto e vaniglie lussuose chiudono la fragranza, creando un profumo capace di trasformare il ritmo dello spazio olfattivo.

    regali di natale per lei

    Avete mai provato la profumeria nata ad altissime latitudini, dove la neve conserva immacolati i profumi più sinceri della natura? Se la risposta è no, vi consiglio allora di rimediare con Bjork&Berries White Forest, un profumo sensuale e melodrammatico che racchiude i misteri dell'aria fresca dell’estremo Nord del mondo. Fiori bianchi, mughetto e un tocco leggermente agrumato si uniscono alla calda rotondità delle note verdi e legnoso: vetiver, betulla, cedro e pino rendono White Forest un profumo eccitante e misterioso, un segreto delle incontaminate foreste svedese.

    regali di natale per lei

    Se volete andare sul sicuro, un’ottima idea regalo per lei è sicuramente Carthusia Ligea. Il nome è preso direttamente dalla mitologia: Ligea era infatti il nome di una delle tre Sirene che cercarono di ammaliare Ulisse con il loro seducente canto. E infatti questa fragranza è un nettare sensuale, passionale e sorprendente, che accosta il caldo profumo cipriato dell'opoponax al gusto fresco e tenero del mandarino. Le fresche note di testa sono ricche di limoni di Sicilia, arancia del Brasile e lavanda. La migliore via olfattiva per fare emergere tutta la calda sensualità del cuore legnoso e cipriato di Ligea, contraddistinto da note di patchouly, geranio, opoponax e citronella. La base tabaccata è forte, ma sapientemente smorzata da un caldo sentore vanigliato che si amalgama perfettamente al muschio bianco.

    Ora non avete più scuse perché i consigli per i regali di Natale per lei sono davvero molti. Ma se ancora non siete soddisfatti, date un’occhiata alla sezione Natale sul sito e troverete sicuramente il regalo perfetto che stavate cercando!

  • Regali di Natale per lui. Scopri le nostre proposte.

    Regali di Natale per lui. Rendi magico questo natale.

    A Natale, si sa, siamo tutti più buoni ed è per questo che non ci dispiace fare un regalo anche ai nostri belli, anche se certe volte proprio non se lo meriterebbero… Ma se siete a corto di idee non disperate perché, se conoscete bene i suoi gusti, ho da proporvi un evergreen con cui si va sempre sul sicuro: i profumi, sempre ottime idee come regali di Natale per lui.

    Un packaging decisamente accattivante e inconfondibile rende unico questo brand e le sue straordinarie fragranze. Sto parlando di Penhaligon's Savoy Steam, il perfetto modo di iniziare questa piccola rassegna di regali di Natale per lui. Come si potrebbe descrivere questo profumo a chi non l’ha mai provato? La sensazione che mi regala ogni volta che lo sento indossato è di una leggera nebbiolina di rose fresche creata dal delicato ondeggiare dei petali. Un puro Hammam olfattivo, che si completa con rinvigorenti di verde e crea magici accordi. E poi le sfumature aromatiche del geranio, un’eco di rosmarino e pepe rosa rendono davvero indimenticabile questa fragranza. Infine, tra note di fondo, l'incenso rafforza e definisce quell'immagine liscia di vapore caldo, avvolgente e floreale.

    regali di natale per lui
    regali di natale per lui

    Sur L'Herbe di L'Artisan Parfumeur è una perfetta idea regalo da uomo per chi sa apprezzare l’idea che ne ha permesso la realizzazione. Infatti, questo profumo si ispira direttamente a Le Déjeuner sur l'Herbe, capolavoro di Edouard Manet che provocò un vero e proprio scandalo tra i critici d'arte della Parigi del 1863. Una scena considerata oscena da molti contemporanei, ma piena di modernità. E proprio la cruda modernità si fa anima di questo profumo. Fabrice Pellegrin ha trovato il modo di reinventare il neroli, distillandolo dai fiori d'arancio e iniettandovi luce. Un accordo solare ricco di bergamotto domina il cuore della fragranza, alla quale si aggiungono muschi bianchi e ingredienti ambrati in un sovra dosaggio di ossigeno. Un’esperienza olfattiva senza eguali, geniale come chi l’ha ispirata.

    Anche The Orchid Man di Frapin ha un’interessante storia da raccontare, che deve il suo nome al famoso pugile Georges Carpentier: il suo stile elegante e i molti successi anche fuori dal ring lo hanno reso un'icona parigina. E sull'intrigante dualità del pugilato, razionalità e impulso d’azione, è costruito Orchid Man. Il peperoncino nero, grezzo e rotondo, con sui si apre la fragranza è un colpo deciso e ben assestato, ma ammorbidito dal bergamotto con la sua ariosa sensazione fruttata. Il cuore del profumo è un accordo di gelsomino e cuoio, maschile e floreale, come l'orchidea boutonniere che Carpentier era famoso indossare per la città. La base è muschiosa e delicatamente basca, si indossa casual ma dona eleganza: ecco perché l'Orchid Man rappresenta quella versatilità che i pugili allenano per tutta la vita. Sofisticato, robusto ma anche orgogliosamente delicato, è l'Orchid Man il regalo di Natale che stavate cercando?

    regali di natale per lui
    regali di natale per lui

    Per celebrare le origini russe del direttore artistico Thierry de Baschmakoff, The Different Company ha creato De Bachmakov, nato dal delicato genio di Celine Ellena. Un’idea regalo uomo unica nel suo genere, un profumo che evoca i forti venti di un’Asia remota, il sole freddo che colpisce le foreste della Siberia e i boccioli che spingono attraverso la neve in primavera.

    Tra le note olfattive di De Bachmakov, le foglie di shiso, la noce moscata e il coriandolo creano l’atmosfera esotica, mentre il legno di cedro e la fresia bianca imprimono l’idea della natura estrema di quelle terre. Un incontro improbabile tra le due Russie, la bellezza fragile e la bellezza virile: la bellezza nel suo romanticismo più essenziale. Uno dei migliori regali di Natale per lui che si possano fare.

    E per questa piccola rassegna di idee regalo per il Natale vorrei parlarvi ancora di un paio di profumi. Il primo è Neville Tobacco Musk Cologne, un'eau de toilette muschiata, una fragranza maschile piena di carattere e di sensazioni. A partire dalle note di testa agrumate, tra cui spicca il contrasto tra l’arancia dolce e il pompelmo, e quelle di cuore, che alternano la delicatezza della rosa alla forza olfattiva dei chiodi di garofano e dell’olibano. Ma sono le note di cuore a rendere unico questo profumo: tabacco e muschi, per una fragranza mascolina ed elegante, persistente ma originale.

    E per concludere questa lista di regali di Natale per lui non potevo che suggerirvi un profumo Byredo: 1996, fragranza nasce dalla collaborazione con Inez e Vinoodh, per questo è una limited edition. Byredo1996 si schiude con la profonda bellezza algida e verde delle bacche di Ginepro, per poi trasportare chi lo indossa su un altro piano. L'Anima di questa fragranza però è un ambra calma, nera e quasi viscosa: una profonda sensazione che ricorda il cognac e avvolge chi lo indossa. Il tempo si ferma per un attimo fino a quando il viaggio si conclude nella pelle dolcemente sensuale ed emerge il patchouli dell'Oriente.

    Queste erano alcune delle mie idee regalo per lui, che non si merita solo il carbone! Ma se invece state cercando da settimane un regalo anche per un’amica, allora non perdetevi i miei consigli che arriveranno tra pochissimi giorni oppure date un'occhiata alla sezione Natale sul nostro sito.

  • Eight & Bob. Il glamour francese che ha incantato JFK.

    Eight & Bob. L'incontro con JFK che ha cambiato la profumeria francese.

    La storia del profumo Eight & Bob sarà per sempre legata ai racconti tramandati oralmente ormai da molti decenni. È così che i miti e le leggende del passato possono vivere ancora ai giorni nostri e poco importa, allora, se non tutto corrisponde a verità: vi basti credere al genio straordinario del suo inventore.

    Albert Fouquet apparteneva all’alta aristocrazia francese di inizio XX secolo. Nei piani alti del castello di famiglia, con l’aiuto dell’instancabile maggiordomo Philippe, Albert ideava e perfezionava squisite fragranze destinate esclusivamente a un uso personale.

    Inutile dire quanto i suoi raffinati profumi fossero apprezzati e richiesti dalla crème de la crème parigina. Eppure nessuno poteva godere del privilegio di provarli e nemmeno i suoi più cari amici erano riusciti a dissuadere Albert: così il suo talento rimase a lungo un dono che poteva essere goduto solo di sfuggita.

    Eight & bob

    Cosa ha spinto un naso, tanto talentuoso quanto riservato, a cedere alle lusinghe di un mercato altamente raffinato? E perché la scelta di un nome così enigmatico? Nel lontano 1937, la dolce e calda brezza marina della Costa Azzurra, patria senza tempo dell’alta profumeria, aveva preparato tutti gli ingredienti necessari a un incontro fatidico. Albert amava quei luoghi, straordinaria fonte d’ispirazione per le sue creazioni, sognati nei lontani e freddi inverni parigini. Terre paradisiache che sapevano essere anche luoghi propiziatori d’incontri, e di un incontro in particolare. Infatti, proprio in quelle settimane di vacanza, un giovane ma già carismatico e affascinante John Fitzgerald Kennedy percorreva in auto le splendide vie della Provenza. Fu il destino a farli incontrare, il resto sarebbe venuto da sé.

    Eight & bob

    La forte personalità del giovane JFK colpì subito Albert e fu egli stesso, quasi incredibilmente e senza il minimo ripensamento, a decidere di fare il più gradito dei doni a un amico conosciuto da poco. “In questa boccetta – scriveva Albert a John – troverai la dose di glamour francese che manca alla tua personalità americana”. Ben presto anche l’America conobbe il talento di Albert Fouquet. In una delle molte lettere spedite da oltre oceano John chiedeva all'amico altri otto esemplari di quello straordinario profumo, “e ancora un altro per Bob”. La confezione che Albert spedì in America era perfetta e rispecchiava in pieno lo stile del parigino; addirittura le scatole riproducevano la fantasia della camicia indossata JFK la sera del loro primo incontro. E poi il tocco di classe: le boccette di cristallo, accuratamente scelte, riportavano sull'etichetta una scritta che sarebbe presto diventata un’icona della profumeria mondiale: Eight & Bob.

    Tragicamente, nel 1939 un incidente d’auto pose fine alla vita di Albert e le vicende della seconda Guerra Mondiale ne fecero dimenticare i capolavori. Solo decenni più tardi la famiglia del maggiordomo Philippe ritrovò delle piccole boccette di profumo magistralmente nascoste in alcuni libri: fu così che il fedele maggiordomo riuscì a salvare la formula unica di Eight & Bob, profumo tra i più esclusivi e che ancora oggi è apprezzato in tutto il mondo.

    Cosa rendeva così speciale un profumo come quello? Il suo segreto è nascosto sulle lontane catene montuose del Cile, custodito dai petali di una rarissima pianta che Albert aveva rinominato Andrea, durante un suo viaggio agli inizi degli anni Trenta.

    Ancora oggi però i fiori possono essere colti solo nei mesi di dicembre e gennaio e dall’intero raccolto appena il 7% è sfruttato per l’intero processo, che può concludersi addirittura nel mese di aprile. Per questo la produzione varia molto di anno in anno e rimane piuttosto limitata.

    La passione per i viaggi ha portato Albert Fouquet anche in Egitto, terra natale di un amico d’infanzia, raggiunta e conosciuta per coronare una vecchia promessa e un sogno personale. Da un secondo viaggio in queste terre esotiche è poi nata la famosa fragranza Egypt.

    Dal nome alla sua essenza, il profumo è interamente ispirato alla cultura dell’Antico Egitto, ma la complessa formula fu completata solamente a Parigi, dopo mesi d’intenso studio e lavoro.

    Eight & bob

    Oggi la grandezza e l’unicità di Eight & Bob, reso inimitabile dalla passione per le nuove scoperte e per la perfezione d’esecuzione, è testimoniata dalle numerose creazioni che portano ancora questo nome. Come uno dei più grandi classici firmati Eight & Bob: Cap d’Antibes, sintesi perfetta dei più ricercati profumi della Costa Azzurra.

    Ma per capire veramente la natura straordinaria di questi profumi, fidatevi, potete solo provarli!

  • Scopri i migliori profumi autunnali di quest'anno.

    Profumi Autunnali 2017. Una danza di calde armonie.

    I profumi sono I nostri più fidati compagni in ogni momento della giornata. La cosa che più di tutte adoro di loro è che, su ognuno, un profumo è in grado di sprigionare note differenti che lo rendono sempre diverso, esaltando anche le nostre particolarità uniche. E poi ho la fortuna di poterne provare sempre di nuovi e meravigliosamente speciali, pensate che sono ancora innamorata di quelli che ho usato quest’estate al mare! Ma ormai l’autunno è alle porte, perciò ecco i miei nuovi consigli sui migliori profumi autunnali.

    Se conoscete bene i gusti di un vostro amico, di vostro marito o del vostro ragazzo, credo che i profumi siano sempre ottimi regali da fare. Specialmente se si tratta di un marchio prestigioso come Heeley: io personalmente adoro ogni singolo prodotto creato dal genio di James, ma per quanto riguarda i profumi autunnali credo che il più adatto sia Heeley Cuir Pleine Fleur.

    Le note della pelle e del cuoio sono un grande classico dell’alta profumeria, ma in questo caso James Heeley ha saputo reinterpretare il tutto in modo quasi lussuoso, grazie all’aggiunta di note floreali.

    È questa la più grande particolarità che riesce a esprimere tutta la delicatezza di fiori come la Mimosa, la Rosa e il Biancospino, con quell’acromico tocco legnoso dato dal vetiver e dalla betulla.

    Profumi Autunnali Heeley Cuir Pleine Fleur
    Parco 1923 Profumi Autunnali

    Se invece siete grandi estimatori dell’alta profumeria italiana ho due nomi da farvi: la prima scelta è sicuramente Parco 1923. La sua inconfondibile Eau de Toilette è la quintessenza delle foreste abruzzesi ed è creata con fiori selezionati e misteriosi come il Maggiociondolo, letale per gli uomini ma benefico per gli animali. Aggiungeteci poi Ginepro e Angelica selvatici, il Muschio e i legni di Faggio: in Parco tutto evoca la natura incontaminata e selvaggia, un luogo fertile e dal sentore leggendario. E infatti gli odori e i colori di questo angolo di paradiso abruzzese, uniti alla bellezza dei suoi corsi d’acqua, hanno ispirato questa fragranza "forte e gentile", nata da fuggenti segreti botanici e memorie sensoriali.

    Simone Andreoli è invece la scelta migliore per chi sceglie di premiare gli studi e l’intraprendenza delle nuove generazioni di nasi italiani. Io ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente e insieme abbiamo scambiato quattro chiacchiere sul suo progetto: qui potete capire meglio di cosa si tratta, nella breve intervista dedicata a Simone. Una parte del terzo capitolo del suo Diario Olfattivo è Silenzio, una fragranza che raggiunge l'armonia di odori attraverso un gioco di accostamenti che rimanda alla pace dei sensi. Tra i profumi autunnali è uno dei più particolari. È una perfetta armonia tra Rosa Bulgara e la Noce Moscata, tra Cuoio, Legno di Guaiaco, Assoluta di Vaniglia e Assoluta di Benzoino. Enigmatico, Andreoli stesso ce ne regala un’interpretazione: «Dentro al suo riverbero che risuona fioco, io racchiudo parole che giungano a te intatte e ti raccontino del nostro mondo. Un bisbiglio, sottovoce, che scriva incessante in questo angolo sordo, di noi».

    E per voi invece, ragazze e donne delicate e appassionate, che amate profumare i vostri colorati foulard e godervi a lungo speciali fragranze, per voi ho pensato a Robert Piguet Fracas.

    L’ho scelto perché so che non rinuncereste mai a un tocco di eleganza e stile: eleganza perché creato da uno dei maestri dell’haute couture parigina, stile perché se una fragranza è in circolazione dal 1948, il carattere certo non le manca.

    In un unico spruzzo Fracas sa essere provocatoria e incredibilmente pura, vera essenza di femminilità classica e sensibilità moderna: il piccolo segreto di una lussureggiante fragranza floreale.

    La Tuberosa si confonde con Gelsomino, la Gardenia, la Rosa bulgara e Fiori d'arancio in una delicata profusione di fiori bianchi prima di rivelare una base di Sandalo, Vetiver e Muschio.

    Tra i profumi autunnali, Robert Piguet Fracas è la "firma" per coloro che vogliono lasciare un'impronta indimenticabile.

    Robert Piguet Fracas Profumi Autunnali
    Molinard Patchouli Intense Profumi Autunnali

    In questo vaneggiare tra le armoniose note olfattive dell’alta profumeria francese non potevamo non fermarci a Grasse, dove Molinard crea fragranze uniche.

    Come Molinard Patchouli Intense, creata completamente intorno a questo arbusto per dare una profondità senza eguali a questo profumo complesso, mai scuro e terroso ma invece morbido e ricco di sfumature.

    E questo anche grazie alle altre e variegate note di Arancio, Ambra, Vaniglia, Sandalo e Fava Tonka, che danno vita ad una fragranza incredibile ed elegante che ti trasporta con la mente in mistici luoghi esotici.

    E per chiudere con la nostra selezione dei migliori profumi autunnali, una fragranza che ogni donna dovrebbe avere in casa, io per esempio la uso tutto l’anno ed è sempre piacevole da indossare: Acqua di Acqua dell’Elba, perché l’estate non finisce il 21 di Settembre. Acqua con le sue note uniche, che definirei semplicemente salate, vi riporterà a quelle meravigliose sensazioni provate solo uscendo da un mare cristallino. In questa fragranza Elba ha voluto estremizzare l’aspetto più marino della sua celebre linea classica e ha decisamente fatto centro!

    Questi sono tutti i miei consigli di oggi. Fatemi sapere quale sarà il vostro profumo per  quest’autunno, se lo proverete per voi o lo terrete per un regalo. Ma soprattutto, lasciatemi un commento se avete qualche suggerimento, così ne possiamo discutere insieme e magari sarà un ottimo spunto per i prossimi articoli!

  • Profumi estivi 2017. Un mare di freschezza e ricordi.

    Profumi estivi 2017. Un mare di freschezza e ricordi.

    I profumi estivi: freschi, portatori di ricordi magici, ma spesso troppo lontani dalla nostra vita quotidiana. Inizia l'estate e con lei il caldo, i weekend fuori porta e le serate interminabili che rendono unica ogni giornata. Tutte le situazioni meritano però di essere accompagnate dalle fragranze giuste.

    Nonostante la stagione estiva porti con sé le migliori speranze, qualcuno è costretto a trascorrere la maggior parte della giornata rinchiuso in ufficio.

    Se il tuo unico sollievo di questi giorni è l'aria condizionata, Simone Andreoli Business Man è la fragranza che fa per te. Cospargiti delle dolci noti di ribes nero e pompelmo insieme a quelle fresche ed asciutte del vetiver e dell’erba appena tagliata.

    Non rinunciare ai ricordi e le emozioni della natura insaporita dal sole di agosto e rendi ogni tuo gesto più fresco ed emozionante. Grazie alle creazioni di un artista del profumo come Simone Andreoli, questa estate fra scrivanie e riunioni risulterà meno pesante.

    Profumi Estivi Business Man
    Profumi estivi Heeley Menthe Fraiche

    Nessuno comunque dovrebbe rinunciare a godersi le serate di questo periodo. Dopo aver staccato dagli impegni quotidiani, la scelta migliore è dare qualità alla propria vita godendosi le lunghe giornate anche quando cala il sole. Se il tuo modello di outfit è: camicia di lino, bermuda e occhiale da sole come il più classico stile da spiaggia, Heeley Menthe Fraiche ti dà il valore aggiunto che cerchi. La fragranza è fresca, naturale, risultato di una spremuta di foglie di menta intrecciate con un cenno di bergamotto siciliano, tè verde e cedro bianco. Calati nei sapori dei profumi estivi in ogni momento. Non accontentarti di un mojito per goderti la compagnia, ma diventa tu stesso un cocktail di freschezza avvolto nel sapore di menta più tipico dell'estate.

    Alcune volte però basta solo il pensiero di non essere in un punto panoramico vista mare per andare giù di morale.

    La soluzione a questo punto è ricorrere ad un grande classico della profumeria artistica: Diptyque Philosykos ha tutte le potenzialità per diventare uno dei cavalli di battaglia. Il carattere verde della foglia di fico viene addolcito dalla succosità del frutto: un dialogo portato avanti anche nel cuore grazie agli accordi verdi e le noti dolci del cocco e note verdi.

    Senza dubbio una delle fragranze al fico più apprezzate ed indossate di oggi. Consigliamo l’Eau de Parfum a chi vuole farsi notare.

    Profumi Estivi Philosykos

    A volte però non basta abbandonarsi a un ricordo o una suggestione. Certe volte si vuole semplicemente di più. Per una donna che cura i dettagli è importante calibrare al meglio qualsiasi decisione, figurarsi se si tratta del profumo col quale trascorrere l'estate. Per semplificarvi la vita abbiamo deciso di suggerirvi tre profumi estivi ideali per accompagnare la vostra estate.

    Profumi estivi elba arcipelago

    Se sei una giovane donna, dal carattere solare e estroverso il nostro consiglio è Acqua dell’Elba Donna Arcipelago. Il più femminile fra i profumi di Elba, è un trionfo delle fragranze floreali più tipiche dell'isola. Con i suoi accordi legnosi e le sue note agrumate delicate, dona una luce propria a chi lo indossa.

    Attraverso uno studio delle dosi millesimato, l'atmosfera dell'arcipelago toscano ti accompagna in ogni tuo gesto. Il nostro consiglio è quello di optare per l’Eau de Toilette a più bassa concentrazione date le alte temperature e il bisogno di freschezza di questi mesi.

    Fra le nostre proposte di profumi estivi non poteva certo mancare una fragranza della maison Fragonard: in particolare una pensata per una donna classica, sofisticata, ma che non vuole andare mai sopra le righe. E, diciamolo, approfitta dell’estate per rilassarsi al sole. E proprio Soleil è il nome della fragranza.

    Questo grande classico della maison Fragonard è sinonimo di eleganza. Il concetto racchiuso in queste note profumate è quello di incantare con gli odori della campagna di Grasse nel momento in cui il sole è alto nel cielo.

    Iris, fiore d'arancio, gelsomino, rosa e giglio riscaldati dal sole sono i protagonisti di questa fragranza luminosa con il nostro astro più grande.

    Profumi estivi Soleil Fragonard

    Infine fra chi vuole socializzare e chi vuole rilassarsi, c’è sempre chi, anche d’estate, è sempre di corsa, anche quando dovrebbe rilassarsi. Per dare energia alle tue giornate un’arma in più potrebbe essere la freschezza di Carthusia Via Camerelle, una delle migliori esaltazioni degli agrumi made in Italy. Rivivi gli odori di arancia, bergamotto, maggiorana e limone nel pieno del loro ciclo e respirare la salsedine della costa mediterranea. Con Via Camerelle potrai cospargerti di questi profumi estivi ed esaltare ogni minuto di vita quotidiana. Anche quando trovare un minuto di relax può essere difficile.

  • Profumi primaverili 2017. Scopri le fragranze.

    Profumi primaverili. Le nostre scelte.

    Siamo ormai nel pieno della primavera. Il sole inizia ad abbronzare la nostra pelle, la gente intorno è più rilassata e l’aria intorno è rinfrescata dalle note di gelsomino, magnolia e rose. Per accompagnare il momento di rinascita della natura abbiamo selezionato alcuni profumi primaverili perfetti per questa stagione. Abbiamo scelto tre fragranze maschili e tre fragranze femminili.

    Un ottimo punto di partenza per iniziare la nostra lista è Fragonard Rose de Mai. Poche fragranze riescono ad essere tanto caratterizzate da una singola nota. E pochissime note appartengono ad una stagione come la rosa di maggio appartiene alla primavera. Fragonard Rose de Mai è una fragranza molto classica e semplice: delicata, femminile, sensuale. Il suo principale componente viene raccolto rigorosamente a mano al levar del sole, quando la rugiada ne bagna ancora i petali e l’odore della Rosa di Maggio e più intenso e forte che mai. La linea Fragonard Rose de Mai non si limita solo all’eau de toilette, ma racchiude anche un gel doccia e una crema corpo profumata che ti coccolerà insieme alla dolce brezza primaverile.

    profumi primaverili fragonard rose de mai

    Anche con Carthusia Fiori di Capri rimaniamo su una classica fragranza fiorita. C’è chi lo considera la versione meno aldeidata e forte di Chanel n°5. C’è chi sente la gardenia, chi l’ylang ylang e chi invece percepisce principalmente le note di tuberosa. La verità più semplice è che siamo davanti ad un profumo molto elegante, ricchissimo da un punto di vista di componenti (abbondano infatti fiori, legni e spezie di diverso genere) ma il cui accostamento offre un risultato delicato e piacevole. La linea Carthusia Fiori di Capri oltre ai profumi per la persona comprende al suo interno una linea corpo (gel doccia, crema corpo, sapone) e anche il profumatore d’ambiente: per rivivere tutto l’anno quella magica atmosfera primaverile che questa fragranza è in grado di regalare.

    Profumi Primaverili Byredo La Tulipe

    Come alcuni di voi sanno il tulipano è uno dei primi fiori a sbocciare in primavera, e per questo motivo l’abbiamo elencato come ultimo nella nostra lista. Fra tutti i profumi di Byredo, La Tulipe è la fragranza più adatta alla primavera per il suo carattere molto semplice e naif. Riprendendo la nostra descrizione questa è una fragranza per “una donna che è incapace di non sorridere”. Le note di fresia e di rabarbaro nella testa aiutano l’aroma del tulipano ad emergere, così come la ragazza più timida del gruppo è spinta dalle amiche ad aprirsi con gli altri. Se siete delle amanti dei tulipani non potete farvi sfuggire questa fragranza, in particolare nella stagione primaverile.

    Se per il pubblico femminile non abbiamo voluto distoglierci dal canone classico del profumo fiorito, con sfumature più eleganti o più sensuali, con il pubblico maschile abbiamo la possibilità di spaziare da una famiglia olfattiva all’altra.

    Partiamo dunque da quella che potrebbe essere la fragranza agrumata perfetta per la primavera. La nostra scelta è quella di Heeley Saint Clement's. Si tratta di un eau de parfum maschile in cui le note forti della scorza degli agrumi vengono contrapposte a quelle altrettanto forti, ma verdi, del petit grain. Saint Clement's è una fragranza solare, rinfrescante più che fresca di per sé, in cui emergono note di tè verde e vetiver. Il tutto rivisitato e abbellito dallo stile moderno e british di James Heeley.

    Profumi primaverili Heeley Saint Clement's
    Profumi primaverili Zarko Perfume Inception

    Se agli agrumi invece preferite un accordo marino abbiamo anche qui una soluzione. Di profumi marini ce ne sono tanti e molti di altissima qualità. Ma siccome per molti il profumo marino si associa all’estate, abbiamo deciso di proporvi un profumo marino creato da un naso danese, figlio di una cultura che non vive l’estate come possiamo viverla noi mediterranei. Stiamo parlando di Inception della maison Zarkoperfume. Se apprezzate le fragranze intense e speziate provenienti dall’Oriente, non è una fragranza per voi. Ma se amate quell’atmosfera della pioggia che bagna i fiori appena sbocciati e in cui la natura sussurra all’uomo il suo potenziale, allora sì, Inception potrebbe essere una fragranza che vi conquisterà. Il nome legato al film di Nolan, ricalca e non il concept, del profumo in cui troviamo tante note diverse e apparentemente discordanti, ma il cui risultato riesce a trasmettere a chi lo indossa la sensazione di una primavera differente: una primavera nordica mai raccontata prima.

    Per tornare invece a lidi più conosciuti ci spostiamo sull’isola d’Elba e fra le nostre fragranze di primavera  abbiamo scelto Acqua dell’Elba Arcipelago. Rosmarino e salvia in testa insieme ad un blend di fiori bianchi nel cuore accompagnano questa fragranza maschile legnosa in cui i legni del fondo sono ripresi anche nel carattere verde delle note di teste. Come per tutti i profumi dell’Elba gli ingredienti provengono dalla stessa isola. E come per le altre fragranze di Acqua dell’Elba la linea si completa con un gel doccia e una crema corpo.

    E voi? Quali sono i vostri profumi primaverili? Ditecelo nei commenti!

  • Heeley, il ragazzo dal viso pulito che sta cambiando la profumeria.

    Heeley, il ragazzo dal viso pulito che sta cambiando la profumeria.

    James Heeley è una delle personalità più curiose della profumeria contemporanea. L’avvio della sua carriera come mastro profumiere inizia nel 2006, quando il giovane Heeley si trova inevitabilmente ad essere affascinato dalla complessità e dalla naturalezza di alcune fragranze artistiche. Dopo gli studi e i primi anni lavorativi nel mondo del design naturalistico, Heeley arriva a Parigi. E non se ne andrà più.

    La sua prima creazione è Heeley Menthe Fraiche, un elemento tanto fresco e naturale, quanto complesso da trattare in profumeria: il risultato è una fragranza moderna, elegante e terribilmente misteriosa, grazie alle note speziate di menta piperita.

    heeley

    Il creatore suggerisce che potrebbe essere il profumo di Patrick Bateman, protagonista di American Psycho. Per noi invece ricorda più una spiaggia bianca, la brezza di mare e ovviamente un Mojito nella mano destra.

    Questa poliedricità di James Heeley si riflette perfettamente nelle sue fragranze: si spazia infatti dalla rivisitazione di elementi classici come la rosa e l’iris, o al loro totale stravolgimento, come avviene per il gelsomino in Bubblegum Chic. Senza dimenticare le creazioni maschile per i gentlemen come Sel Marin, Cuir Pleine Fleur e Cardinal.

    Heeley

    La complessità delle fragranze di Heeley ha subito una cresciuta notevole prendendo ora la strada degli Extrait de Parfum, creati con ingredienti eccezionali per garantire un’intensità e un lusso unici, ora quella dell’Eau de Parfum 100% naturale, di cui Vetiver Veritas è oggi l’unico esperimento pienamente riuscito.

    Quest’ultima creazione di Heeley è particolarmente degna di nota in quanto non solo contiene il 90% di Vetiver di Haiti, notoriamente il migliore del nostro pianeta, ma è formulato esclusivamente con ingredienti presenti in natura: la menta, il pompelmo, la lavanda. E per un profumiere contemporaneo quella di utilizzare solamente ingredienti naturali è una sfida molto complessa.

    Ma ormai siamo abituati alle sorprese che James, il designer dall’aspetto elegante e dal volto pulito, è in grado di regalarci con le fragranze firmate Heeley.

  • Profumo e Amore. Svela il mistero della seduzione.

    L'importanza dei profumi in amore

    “Una donna dovrebbe indossare il proprio profumo ovunque le piace essere baciata.”

    Coco Chanel

    Le regole dell'attrazione sono uno di quegli aspetti dell'esistenza umana dove non è possibile dare una risposta univoca. Da sempre scienziati e studiosi si danno da fare per capire quali siano le cause dell’innamoramento, quali i fattori scatenanti della passione, da cosa dipenda l’attrazione che si scatena tra due persone e di recente una delle tematiche sotto analisi è quanto siano legati profumo e amore.

    Ebbene, tanti sono gli elementi che possono influire sull'innamoramento o sulla semplice attrazione fisica tra due persone. I nostri cinque sensi, ad esempio, sono i principali artefici di questa chimica: e se la vista è il senso che da il via a tutte queste passioni, l'olfatto è probabilmente il senso che più mantiene viva la passione. Un po' come dire: se mi piace il tuo profumo, allora mi piaci.

    Spesso sottovalutiamo il potere evocativo di un profumo, ma inconsciamente ci troviamo quasi sempre ad associare un profumo ad un ricordo o ad un momento e ad un luogo preciso all'interno della nostra vita...o quante volte più semplicemente ci è venuta l’acquolina in bocca al profumo di cornetti appena sfornati.

    Possiamo quindi dire che una delle regole dell'attrazione è proprio la chimica dei profumi, che manda in stand by la nostra razionalità, stimolando la nostra memoria più profonda e facendoci abbandonare ai nostri desideri più istintivi.

    profumo e amore

    A dimostrazione di questa tesi, gli studiosi dell’Università di Chieti hanno svolto una ricerca, pubblicata sulla rivista Perception, in cui si testava l’effetto che il profumo aveva sulla percezione della bellezza da parte dei partecipanti all’esperimento. In particolare sono stati chiamati 100 soggetti, metà maschi e metà femmine. A ciascuno in primo luogo è stato chiesto di stabilire quale fosse la fragranza più gradevole, femminile nel caso degli uomini e maschile nel caso delle donne. In secondo luogo è stato chiesto di valutare alcune foto, prima in assenza di profumo e dopo con la presenza, nascosta, di erogatori del profumo da ciascuno ritenuto più gradevole. I risultati sono stati in evidente sostegno della tesi. La stessa foto senza profumo veniva giudicata in un determinato modo, mentre con il profumo la percezione che si aveva della stessa foto cambiava enormemente stimolando nell'osservatore una forte attrazione e un maggiore senso di bellezza.

    profumo e amore

    Quindi, come dicevamo, il giusto profumo è assolutamente in grado di alterare i nostri stati d’animo e di farci abbandonare alle nostre passioni.

    Il profumo, in conclusione, può essere sicuramente considerato un’arma di seduzione, ma non dimentichiamo chi è la persona che più dobbiamo sedurre: noi stessi. Indossare un profumo che apprezziamo, che ci rappresenta e che parla di noi, ci fa sentire più belle e più sicure di noi stesse. E una volta che abbiamo il nostro profumo, il resto come si sa viene da sé.

     

    Scopri qual'è il tuo profumo tra le nostre fragranze 

  • Entra nel mondo dei profumi molecolari

    La rivoluzione dei profumi molecolari

    Fino a poco tempo fa parlare di profumi molecolari era come camminare su un campo minato: solo alla parola molecolare il pubblico rabbrividiva al pensiero della bassa qualità di queste fragranze e ai possibili danni che un profumo totalmente chimico avrebbe avuto sulla loro pelle. Oggi, fortunatamente, questo mito negativo è stato sfatato e quando parliamo di fragranze molecolari ci riferiamo ad un pubblico ricercato e anticonformista.

    Ma cosa sono i profumi molecolari?  Una fragranza molecolare è un profumo creato con degli odori che non esistono in natura e sono chimicamente combinati in laboratorio. Il sapiente utilizzo delle molecole permette ai grandi pionieri della profumeria artistica di creare profumi persistenti e soprattutto estremamente particolari. Questi profumi sono infatti capaci di unire emozioni contrastanti e di adattarsi al ph della pelle di chi li indossa: in parole molto povere le fragranze molecolari sono profumi che non avete mai avuto occasione di sentire.

    Parlando di pionieri in campo di profumeria molecolare, non si può non parlare di Biehl, uno dei primi marchi ad abbattere il taboo che circondava questa branca della profumeria. Fra i nasi di Biehl, merita una menzione particolare Geza Schoen, considerato, da noi che scriviamo, il maggiore esponente di questo tipo di profumeria.

    profumi molecolari

    Dopo le collaborazioni con i nasi di Biehl, fra cui anche l’italiano Arturetto Landi, Schoen decide di mettersi in proprio e fondare la maison britannica Escentric Molecules. Con l’utilizzo di pochi elementi, ovviamente molecolari, Geza Schoen ha sdoganato definitivamente la profumeria molecolare con creazioni “pure” (Molecule) e con fragranze che si sposano con note più naturali (Escentric). Le molecole scelte dal naso tedesco sono l'Iso e Super e l'Ambroxane: la prima ha sentori più legnosi e freschi (per quanto la fragranza si possa descrivere con canoni classici) mentre la seconda è una molecola in grado di ricreare le note calde ed avvolgenti dell'ambra. Se Schoen ha ampiamente definito l'Iso e Super come una molecola di cui si è innamorato, l'Ambroxane ha un altro estimatore importante.

    L'Ambroxane è infatti uno degli elementi più utilizzati da Romano Ricci, fondatore e naso di Juliette has a gun. Nipote d'arte, la nonna è Nina Ricci, fondatrice dell'omonima maison, Ricci ha creato una fragranza costruita solo sulla molecola Ambroxane dando vita al "Not a perfume", il più grande successo di Juliette has a gun.

    L'universo dei nasi molecolari è oggi sempre più in espansione. Se al Pitti Fragranze 2015 il padrone indiscusso era l'Oud, nell'edizione di quest'anno le fragranze molecolari hanno decisamente rosicchiato un po' di terreno, solleticando i nasi più curiosi.

    Proprio al Pitti Fragranze 2016 abbiamo avuto modo di conoscere il marchio Zarko. "Il profumo non è niente senza l'odore di chi lo indossa" è il motto dell'unico naso Danese ad oggi attivo nella profumeria artistica. Oltre a questa unicità di provenienza, l'aspetto veramente unico di Zarko è quello di coniugare due mondi apparentemente lontanissimi: la profumeria artistica francese e la scienza molecolare nordica. L'obiettivo è di creare una fragranza che racconti la Scandinavia, ma che allo stesso tempo sia anche in grado di dare ad ognuno che la indossa un'esperienza personalizzata. Il risultato, a nostro parere, meglio riuscito è MOLèCULE 234-38, una fragranza molecolare sensuale, avvolgente e molto persistente, che al meglio rappresenta i paesi del Nord Europa.

    Se siete alla ricerca di un profumo unico, particolare, mai sentito prima e che cambia con voi mentre lo indossate, correte a scoprire tutte le nostre fragranze molecolari.

  • Grasse

    C’era una volta un luogo dove il caldo abbraccio dei campi di lavanda e gelsomino si fondeva con il vento fresco della Costa Azzurra, un luogo uscito da una fiaba che oggi è la capitale francese della profumeria: questo luogo è Grasse.  Da un lato i fiori d’arancio e i bouquet floreali di Fragonard, dall’altro la squisitezza della vaniglia di Molinard, passando obbligatoriamente per la storia di Galimard, primo nativo di Grasse a lavorare con i profumi. Grasse raccoglie secoli di storia che richiederebbero svariati libri: noi in queste poche righe abbiamo cercato di racchiuderli in pillole.

    Seconda metà del XVI° secolo. Grasse è un piccolo borgo della Costa azzurra che nel periodo medievale acquista fama rilevante grazie alla lavorazione della pelle. All’epoca la lavorazione della pelle in Provenza veniva effettuata utilizzando materiali non proprio “puri e nobili” quali gli escrementi degli animali. Una tecnica simile è tuttora quella utilizzata dai pellettieri marocchini. Galimard, conciatore stanco degli olezzi derivanti dal suo lavoro, fu il primo ad utilizzare gli oli profumati per trattare la pelle, secondo il metodo orientale. L’indumento designato erano i guanti e il successo dei “gants parfumé” fu attestato in quegli anni anche da Caterina de’ Medici. Nel giro di pochi anni Grasse si specializzò nell’arte della pelletteria introdotta da Monsieur Galimard e, quando nell’ultimo decennio del XIX°, la grande profumeria stava nascendo, Grasse si attestò ulteriormente come terra regina delle fragranze.

    La campagna provenzale che circonda Grasse è infatti il territorio ideale per la coltivazione dei fiori, in particolare la lavanda, il gelsomino, la mimosa e la celebre Rosa de Mai, anche nota appunto come Rosa di Grasse. I fiori utilizzati per creare le essenze venivano raccolti a mano al sorgere del sole, nel momento in cui il loro profumo è più forte ed intenso. Monsieur Guerlain in passato, e negli ultimi anni anche Chanel, hanno acquistato vasti terreni: il primo per la lavanda (elemento fondamentale per la guerlanina), i secondi per il gelsomino. Negli anni l’industria si sviluppò e alla fine del XIX° i profumi più rilevanti venivano prodotti da Molinard, naturalmente con sede a Grasse.

    Lavender flower blooming fields endless rows. Valensole provence

    Oggigiorno a Grasse c’è però un’altra maison, la quale deve il suo nome a Jean Honoré Fragonard, pittore barocco nativo di Grasse che cominciò ad essere apprezzato solo un secolo dopo la sua morte, proprio nel periodo in cui Monsieur Fuchs stava fondando la sua azienda di profumi: stiamo appunto parlando della maison Fragonard.

    museo fragonard

    Fondata nel 1926 da un notaio parigino, Fragonard è oggi un elemento paesaggistico immancabile in qualunque cartolina di Grasse. La fabbrica nel centro cittadino è tuttora luogo di produzione dei saponi e di alcune preparati per la creazione delle fragranze. Fragranze che vengono lavorate e perfezionate nella fabbrica appena fuori città. Tuttavia la terza fabbrica di Fragonard è quella che ci affascina di più. Situata in territorio nominativamente francese, ma in realtà nel mezzo dell’Oceano Indiano, è terra natia della vaniglia più dolce e del patchouli più intenso, oltre ad una larga parte degli elementi usati oggi nella profumeria artistica: si tratta dell’Ile de Reunion.

    Ma questa è un’altra storia...

Showing 28 products